Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 4 ottobre 2010

torta amalfitana ricotta e pere





Questa torta è uno di quei dolci che quando lo mangi per la prima volta pensi che non ne potrai più fare a meno per tutta la vita.
Come tutti i dolci di Sal de Riso, del resto, perchè anche se non ne sono sicura al 100%, penso che questa ricetta sia proprio sua!
Quindi piacendomi assai, l'ho fatta diverse volte, anche con alcune varianti, ma la ricetta originale è quella più riuscita, secondo me!

Allora veniamo alla ricetta, le dosi sono rigorosamente perfette per uno stampo da 19 cm, siccome io non ce l'ho, ho usato uno stampo a cerniera da 22 cm, quindi ho aumentato un po' le dosi così:

Per i due dischi:

*tpt = tant pour tant = è una preparazione a base di ingredienti in peso uguale.

In questo caso, pari quantità di nocciole/zucchero/albumi.



130 gr di farina di nocciole
130 gr di zucchero a velo
130 gr di albumi (circa 4 albumi)

1 pizzico di sale

Montare a neve fermissima gli albumi con un pizzico di sale. Aggiungere delicatamente lo zucchero e la farina di nocciole. Disegnare su un foglio di carta da forno due cerchi della stessa grandezza dello stampo dove metteremo a solidificare la crema, nel mio caso quindi di 22cm di diametro. Dividere il composto in due parti uguali e, con un cucchiaio, spalmare sulla carta da forno in modo da rimanere all'interno dei cerchi cercando di ottenere uno strato uniforme. E' importante utilizzare la precisa quantità di ingredienti altrimenti i dischi verranno troppo grandi o troppo sottili. Cuocere a 140° per 1 ora. (oppure
cottura a 200 °C per circa 15 min)

Per la farcitura:

250 gr di
ricotta di pecora
250 gr di panna montata
6g di colla di
pesce
80 gr di zucchero a velo
300 gr di
pere
zucchero e acqua per candire (io preferisco il limone al posto dell'acqua)


Pelare le
pere, anche qui io preferisco metterne 300 gr, perchè 200 gr quasi non si notano, tagliarle a tocchetti e metterle in un pentolino coperte di zucchero. Far cuocere a fuoco bassissimo e, se necessario, aggiungere un po' d'acqua, io preferisco il succo di mezzo limone.
Sbattere la
ricotta con lo zucchero, aggiungere la colla di pesce sciolta in un po' di latte e amalgamare delicatamente la panna montata. Alla fine aggiungere le pere lasciate raffreddare.

Disporre il primo disco (lasciato raffreddare) sul piatto da portata, poi, aiutandosi con uno stampo a cerniera o con un cerchio di carta da forno, versare sopra la farcitura. CHiudere con il secondo disco e premere leggermente per compattare la farcitura. Si consiglia i preincidere il disco superiore per facilitare il taglio della
torta. Lasciare in frigo alcune ore a solidificare.

Consigli miei: io preferisco preparare tipo il giorno prima la farcitura di pere e ricotta, e metterla nel freezer, il giorno in cui si vuole mangiare la torta fare i 2 biscotti e una volta freddi comporre la torta e mangiare il prima possibile, perchè i biscotti altrimenti si ammorbidiscono subito con la crema, invece a me piacciono belli croccanti!

17 commenti:

  1. Che bel dolce, e non voglio pensare a come sara' buono!!!!
    BRAVA
    Standing ovation

    RispondiElimina
  2. mmmm quella crema mi fa venire una voglia matta di dolce!!! gnamme!!!! dalla foto spicca la sua morbidezza, non oso immaginare il sapore!!!! complimenti!

    RispondiElimina
  3. A vederla dev'essere fantastica complimenti Stella, una preparazione bellissima anche se la posso solo ammirare causa allergia alle nocciole...sigh.. che mi ritrovo! Ciao e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  4. Ciao cara!! Mamma mia che delizia!! Fa venire un'acquolina!! Sei stata bravissima!! bacioni.

    RispondiElimina
  5. Buonissima, ho della ricotta chissa se riesco a farla!!
    Anche i tozzetti sono spettacolari buonissimi!
    Anche io sono del viterbese sto a circa 30 minuti dal lago di vico
    Ciao

    RispondiElimina
  6. Stella ma che meraviglia!!!
    Ne prenderei una fetta al volo, è veramente invitante.. così cremosa.. e il croccante del biscotto.... gnammmm
    bravissima, è anche molto bella!

    RispondiElimina
  7. Dai su, invece di ammirare la mia, provatela anche voi!

    RispondiElimina
  8. Adoro i dolci con la ricotta e questo è originalissimo!!! Grazie Stella, annoto la ricetta, baci!

    RispondiElimina
  9. Qualche tempo l'ho provata anch'io, la crema ottima, ma il biscotto alla nocciola era un pò troppo umido, nonostante abbia seguito alla lettera le dosi segnate nel suo libro. insomma, semidelusione! magari è come il babà, mi ci vuole un secondo tentativo per capire quanto è buono!
    baci baci

    RispondiElimina
  10. io e le pere non andiamo tanto daccordo, ma una fettina di questo morbidoso dolcetto l'accetterei volentieri ;)

    RispondiElimina
  11. @ Speedy mi raccomando se lo fai, la ricotta di pecora è obbligatoria ;-)

    @ Stefy ma a parte il biscotto ammorbidito ti è piaciuta? Forse si deve montare all'ultimo momento prima di mangiarla, tu che dici?

    @ Shade puoi benissimo provarlo con qualsiasi altra frutta secondo me, perchè è talmente poca che neanche te ne accorgi!

    RispondiElimina
  12. ti sei festeggiata alla grande, è una delle mie torte preferite !!

    RispondiElimina
  13. oddio!Ne ho provata una una volta ed è stato un colpo di fulmine!!!Una delizia!!!complimenti!!

    RispondiElimina
  14. Allora la folgorazione non ha colpito solo me, eh? ;-)

    RispondiElimina
  15. questa torta è davvero deliziosa..

    RispondiElimina
  16. Ciao, spero tu possa vedere questo commento.
    Credo proprio che ti abbiano rubato una foto di questo post.
    Guarda qui: http://patatefritte.info/index.php/torta-ricotta-e-pere/
    Il link viene pubblicizzato su Facebook da questa pagina che manda solo spam: https://www.facebook.com/Franklindituttoinfamiglia
    Su FB l'ho già segnalato.

    Se mi sono sbagliata chiedo scusa, in caso contrario spero di aver fatto cosa utile.

    RispondiElimina