Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 29 dicembre 2012

ravioli di zucca e patate con farina di grano saraceno


Visto che capodanno si avvicina, vi lascio gli auguri con questi ravioli un po' particolari, senza uova, né nell'impasto, né nel ripieno, a dire il vero non c'è neanche carne o pesce, quindi potrebbero andare bene per una cena vegetariana? Oppure il vostro menù di capodanno prevede rigorosamente pesce? Vi piace il piatto che ho sequestrato a mia madre l'ultima volta che sono andata a trovarla? Questi piatti hanno circa 60 anni, da quando sono nata che me li ricordo, mia madre ha la dispensa piena non so se prima facevano i servizi da 36, bhO????? Insomma da quando ho il blog ho una serie infinita di piatti "unici" comprati da Ikea, mercatini dell'usato, insomma, sono proprio contenta di averlo finalmente fotografato per la prima volta!

Questa ricetta mi è venuta in mente per togliermi dalla dispensa sta benedetta farina di grano saraceno, che non so neanche io perchè l'ho comprata, visto che non mi piace né nei dolci né in altri impasti salati, a parte i pizzoccheri, non posso passare tutto l'inverno a mangiare i pizzoccheri, sgrunt!

Mettendo solo 1/3 nell'impasto il sapore del grano saraceno mi è piaciuto molto che ha creato un contrasto con la dolcezza della zucca davvero insolito.
Noi non so cosa mangeremo, magari qualcosa take away, visto che saremo a Londra, e a quanto pare, ho letto che per vedere i fuochi d'artificio sul Tamigi la gente va li già dalle 4 di pomeriggio ad accaparrarsi i posti migliori, riusciranno i nostri eroi? Speriamo! Visto che capodanno dell'anno scorso l'ho passato a letto con mia figlia con 39 di febbre :-(


Cenetta per 2 persone:

ingredienti per l'impasto:

50 gr di farina 00
50 gr di farina di grano duro
50 gr di farina di grano saraceno
acqua q.b.
sale

ingredienti per il ripieno:

2 fette di zucca
1 patata
2 cucchiai di grana grattugiato
1 cucchiaio di pane grattugiato (se serve)
sale
pepe
erba cipollina

Impastare a mano le farine con tanta acqua quanto ne assorbe, far riposare l'impasto coperto per almeno un'ora.
Nel frattempo preparare il ripieno.
Io in genere lo preparo sempre il giorno prima, così si usa bello freddo di frigorifero.
Far cuocere a vapore la patata e la zucca, schiacciarla ancora calde con la forchetta e condire.
Lasciare raffreddare.

Stendere la pasta con il mattarello e formare i ravioloni.
Io ne ho fatti 25 grandi a forma quadrata, mettere il ripieno, schiacciare i bordi con una forchetta e cuocerli in acqua abbondante salata per circa 10 minuti.

Condire a piacere con burro o salvia, oppure io ho condito con un pesto di noci e grana.

7 commenti:

  1. bellissimi e chissà che buoni!! buon anno!!

    RispondiElimina
  2. il ripieno con la patata e la zucca mi piace molto!! buon capodanno a londra allora :)

    RispondiElimina
  3. Bellissima ricetta, un grande piatto delle feste!

    RispondiElimina
  4. Sembrano molto appetitosi, un saluto affettuoso e tantissimi auguri di Buon Anno
    M.G.

    RispondiElimina
  5. Ciao Stella, che belli i tuoi tortelli, complimenti !!

    RispondiElimina
  6. bellissima idea la farina di grano saraceno nell'impasto, e poi io con la zucca non ho ancora provato a fare la pasta ripiena....
    la ricetta è speciale soprattutto per il piatto che la "contiene" anche io come te ho nella credenza una serie di piatti unici dell'ikea o dei vari mercatini e negozietti, ma mi sa che la prossima volta che vado a trovare la mia mamma curioso un pochino tra le sue porcellane :-) ciao e buon anno

    RispondiElimina
  7. Buoni e (tirando l'acqua al mio mulino) mi hai dato l'idea dell'impasto riproducibile senza glutine sostituendo le farine glutinose e lasciando quella di grano saraceno. La zucca poi quest'anno l'ha fatta da padrona in casa mia!

    RispondiElimina