Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 6 gennaio 2013

quanti modi di fare e rifare i baci di dama al pistacchio



Primo post dell'anno 2013!
Che emozione, in genere quando si inizia un nuovo anno si inizia sempre con un grande ottimismo, che poi piano piano, col passare dei mesi scema fino ad arrivare a dicembre con la speranza sotto i piedi, a voi non capita?


E quale ricetta migliore per iniziare questo nuovo anno, con i buonissimi baci di dama di Artù?

Grazie ad Anna e Ornella con l'iniziativa quanti modi di fare e di rifare, questo mese ci portano in Piemonte, e abbiamo preparato tutte assieme i buonissimi baci di dama.



Poi questi chicchi di melograno li metto dappertutto, ogni volta è così, ne compro uno per fare una foto, e poi mi rimane li in frigo per settimane intere, perchè non amo molto mangiarlo, e così lo infilo dappertutto finchè è qui!

Non avevo mai mangiato dei veri baci di dama, solo quelli confezionati, e debbo dire che siamo tutti impazziti! Che mondo che ho scoperto!
Da Artù ho appreso che i baci di dama sono dei dolcetti tipici Piemontesi, furono chiamati così perchè la loro forma creata con due calotte semisferiche ricordavano le labbra intente a baciare.
Gli ingredienti principali per l'impasto sono solo quattro: farina, nocciole, burro e zucchero. Vanno poi uniti con del buon cioccolato ed il gioco è fatto!
Sono conosciute anche altre varianti con noccioli più grossolane (Cherasco), con ganache al cioccolato, con scorze di arancia, con l'aggiunta di rum... ma quelli di solito non sono chiamati Baci di Dama, ma semplicemente Baci.

Ora siccome Artù è allergica alla nocciola ha trovato 2 famose pasticcerie a Tortona che hanno sostituito le nocciole con le mandorle, la Pasticceria Vercesi e la Pasticceria Casali.

Quindi prendendo spunto da loro ecco qui la ricetta, che a mia volta ho sostituito con i pistacchi.

Ingredienti per circa 60 baci di dama:

250 gr di pistacchi di Bronte
300 gr di farina 00
250 gr di zucchero semolato
200 gr di burro

per la farcitura ho usato la mia adorata pistacchiella.

Procedimento:

impastare tutti gli ingredienti a mano in una ciotola.
Formare delle palline e disporle nella teglia ben distanziate tra loro.
Cuocere in forno statico a 140°C per 20 minuti.
Lasciare raffreddare sulla teglia senza toccarli.
Formare i baci di dama unendo le 2 calottine con cioccolato fuso o nel mio caso la nutella al pistacchio che fa da collante, cercare la giusta proporzione, perchè se se ne mette troppo poca neanche si vede, al contrario se se ne mette troppa poi esce dai bordi.

Note mie: io ho impastato con la planetaria, quindi ho aggiunto all'impasto un goccino di acqua perchè altrimenti l'impasto era troppo sbricioloso.
Siccome quando li ho fatti la mia amica Kika li aveva appena pubblicati, ho appreso che ad alte temperature i biscotti diventano dei dischi volanti, e in effetti è vero, ho fatto la prova con 2 a cuocerli a 160° e sono venuti simili a dei macaron, invece vanno cotti a basse temperature e rimarranno perfetti a forma di cupola, senza schiacciarsi troppo.
Poi avevo formato delle palline da 8 gr e risultavano troppo grandi, non venivano perfettamente cotte con 20 minuti, quindi ho ridotto a 6 gr, vengono delle palline all'incirca come delle nocciole.
Ultima nota importante, di far riposare l'impasto in frigorifero, per un'ora o anche più, appena formato l'impasto, come una normalissima frolla, poi quando formate le palline, far riposare l'impasto in frigorifero prima di infornarle per un'altra mezzora, il problema è che le teglie per il forno non entrano in frigorifero, meno male che sul balcone c'è una temperatura più bassa del frigo, quindi io ho usato quello!

Arrivederci al prossimo mese, il 6 febbraio ci ritroveremo tutte a preparare i bomboloni, wow!

39 commenti:

  1. “ La Cuochina vien di notte con le scarpe tutte rotte, col grembiule da Befana per portarsi via i Baci di dama... :-D”
    Buongiorno cara Stella!
    Gnam, gnam che buoni e che belli i tuoi dolcetti, grazie di cuore per averli sfornati per la nostra cucina aperta!!
    Appuntamento al 6 di febbraio con i Sockerbullar o Pariserbullar
    Un abbraccio!
    Cuochina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e certo che ci vediamo il 6 febbraio, ho pure fatto la traduzione :-D

      Elimina
  2. questa me la segno si si adoro i pistacchi!! bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi raccomando se li fai dimmelo :-D

      Elimina
  3. ciao Stella, buon anno
    ci sono piaciute moltissimo non una ma due ricette...scritte in questo post!
    i baci con pistacchi e la tua pistacchiella (deve essere squisita)
    Utilissime le informazioni per la cottura.
    BRAVISSIMA
    un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie 4 apine, un augurio di cuore anche a voi!

      Elimina
  4. Ciao Stella,
    curiosi i baci al pistacchio... saranno buonissimi!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai detto bene, curiosi! Strano che nessuno sia venuto a dirmi che i "veri" baci sono solo alle nocciole :-D

      Elimina
  5. che bella la tua variante al pistacchio (ho scoperto solo oggi "quanti modi di fare e rifare..")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma ciao Silvia, vedrai che non te ne andrai più da questo gruppo!

      Elimina
  6. Grande Stella, quando ho letto del pistacchio ho sorriso..e certo non potevi che provarli al pistacchio! Ti copierò sicuramente!
    un bacione grande grande e Buon 2013!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oramai conosci alla perfezione i miei gusti eh? bacione anche a te grande grande!

      Elimina
  7. Bella idea i pistacchi ed anche la pistacchiella grande. Concordo con le tue premesse del post: speriamo che il 2013 ci smentisca. Auguri.

    RispondiElimina
  8. Ottimi al pistacchio voglio farli anche io.....
    Speriamo che il 2013 sia felice per tutti.
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, questo 2013 è iniziato nei migliori dei modi, incrociamoci tutti!

      Elimina
  9. Ma che bella idea sostituire con i pistacchi, soprattutto per me, ma immagino anche per Artù, dato che abbiamo la stessa allergia! E a vederli sono fantastici!! Anch'io li ho messi in frigo ( il mio è enorme e ci sta la placca da forno per fortuna) dopo averli modellati ma proverò a farli più piccoli, grazie anche per delle dritte :-)
    Baci a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a questo punto sono invidiosa, ma che frigo hai?
      un bacio cara :-D

      Elimina
  10. ciao Stella, bella idea quella de pistacchi, che io adoro, li voglio provare, io ho fatto i classici perché adoro le nocciole, ma farò anche i tuoi, un caro saluto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Tamara, se vai a vedere sono buoni anche neutri, li ho provati con una specie di pasta frolla avanzata dai biscotti di mia figlia, meravigliosi!

      Elimina
  11. Con i pistacchi?? Wow ma ora mi hai aperto un mondo tu, con questa bellissima idea! Mio marito è pazzo di quel sapore del pistacchio e la crema per accoppiarli l ho acquistata da un produttore siciliano e devo assolutamente provarla. Credo che stavolta mi toccherà farli al più presto, non ho scuse!

    Sono felicissima di avervi avuto ospiti nella mia cucina della contea di Camelot!
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora devi precipitarti cara :-)
      Grazie a te per avermi fatto scoprire che i baci sono così buoni ;-)

      Elimina
  12. wow anche con i pistacchi! buoni questi! un'altra bella versione che mi piacerebbe provare! ciao cara bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vicky! Ma ora che ho visto i vostri li voglio provare assolutamente alle nocciole!

      Elimina
  13. ottima proposta!voglio assolutamente provarli!bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti piacciono i pistacchi allora corri!

      Elimina
  14. Ciao Stellina, questa versione con il piostacchio e davvero super! Buon anno, a presto, un bacione

    RispondiElimina
  15. Ettepareva che lei non ci mettesse i pistacchi :-D ben fatto, sono invitantissimi, io li amo e pensa che non li ho mai fatti, ma quante cose ho ancora d imparare? Buon proseguimento di anno ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora mettiti subito all'opera perchè sono sicura che impazzirai :-)

      Elimina
  16. Buoni i pistacchi, mi piace l'idea.
    Grazie per i consigli sulla temperatura del forno.
    Buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fr@ ora che li sappiamo fare e chi ci ferma più!

      Elimina
  17. Che bella variante!! E' proprio vero che ci sono tanti modi di fare una ricetta. Viva i pistacchi di Bronte!!
    Buon anno carissima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna, buon anno anche a te! E pensare che già penso alla prossima ricetta :-D

      Elimina
  18. sono una pistachiomane e la tua vesione mi attira un bel pò. da provare le prossime volte che mi prende voglia di bacetti di dama, un abbraccio e scusa se sono passata solo oggi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma figurati non devi scusarti! Io debbo ancora passare da un bel po' di blog :)

      Elimina
  19. Originale la variante coi pistacchi! Da provare!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si io metto i pistacchi dappertutto, anche se le nocciole sono al primo posto ;-)

      Elimina
  20. Come sono belli i tuoi baci di dama! :)
    Chissà che buoni con i pistacchi...sei stata geniale!
    Mamma mia, adesso ce ne vorrebbero due o tre... che buoni! Complimenti, sei stata bravissima!!
    Un abbraccio,
    Incoronata

    RispondiElimina