Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 25 gennaio 2013

yogurt fatto in casa e coulis di melograno



Da quando ho comprato la yogurtiera che volevo scrivere questo post.
Praticamente un anno e mezzo.
Allora da dove comincio?
Comincio dall'inizio, una mia cara amica mi consigliò di comprare la yogurtiera, perchè proprio il suo dietologo, un famoso dietologo, le consigliò di mangiare lo yogurt intero naturale e NON i magri, che solo ora posso dire che sono pieni solo di aromi e dolcificanti.
Quindi compro la yogurtiera, leggo le istruzioni e vai col primo yogurt.
Bene tutto bene, se non altro che una volta freddo lo metto nel frullatore con un po' di pistacchi, visto che in quel periodo ogni tanto mangiavo il tanto buono e non dietetico yogurt della Yomo ai pistacchi, frullo, e bum, il composto da bello cremoso diventa un liquido da bere.
Bene non ci ho capito niente, dico tra me e me.
Qui sulle istruzioni non c'è scritto.
Vai, mi metto su internet e mi catapulto su blog dove pazientemente spiegano quello che c'è da sapere.
Infatti questo post lo scrivo proprio per questo, per condividere e rendermi utile a chi in futuro cercherà informazioni in merito, non di certo per insegnare niente a nessuno!
Il risultato è che ogni volta che torno a casa dopo un viaggio o una vacanza, prima la prima cosa che facevo era un piatto di spaghetti, o la pizza, ora è di fare subito lo yogurt!
Una volta che vi abituerete a mangiare il vero yogurt farete fatica a mangiare quelli comprati, soprattutto perchè vi accorgerete subito degli aromi falsi e chimici blea!!!
E poi lo uso anche molto per cucinare, al posto della panna, o nei dolci al posto dei grassi, insomma non se possiamo più fare a meno!





































  1. assicurarsi che il contenitore della yogurtiera (o i vasetti se avete quel modello) sia perfettamente pulito ma soprattutto asciugato. Ogni impurità può compromettere la crescita della coltura dello yogurt.
  2. versare nel contenitore 1 litro di latte intero a lunga conservazione (con latte parzialmente scremato verrà uno yogurt molto liquido) assieme a un vasetto di yogurt bianco naturale (io ne ho provati tanti, ma con l'activia naturale bianco intero viene meglio di tutti bello cremoso e compatto, sicuramente perchè questa marca ha una quantità di fermenti lattici superiori) e mescolare delicatamente, i liquidi debbono essere a temperatura ambiente perchè se troppo caldi la coltura sarà distrutta se invece sono troppo freddi ci sarà bisogno di più ore per la preparazione, senza sbattere o frullare, se il composto non viene mescolato bene, lo yogurt può formarsi solo sul fondo della vaschetta. Lo yogurt prodotto può essere riutilizzato per fare lo yogurt successivo fino a 6-8 volte, una volta che poi si prende la mano poi si vede a occhio quando i fermenti lattici sono ancora belli vivi oppure è ora di mettere uno yogurt/starter nuovo. Si possono usare anche fermenti lattici disidratati ma io non ho mai provato. Si può anche usare il latte fresco, ma deve essere prima bollito, poi fatto raffreddare e il risultato finale non cambia. Se lo desiderate più denso e compatto aggiungere un cucchiaio di latte condensato assieme allo yogurt prima di mescolare e accendere la yogurtiera.  In ogni caso non usare mai: yogurt scaduto, latte scaduto, yogurt pastorizzato o alla frutta, yogurt liquido.
  3. chiudere il coperchio della yogurtiera ed accenderla; durante il funzionamento non muovere l'apparecchio o tenerlo comunque lontano da sorgenti di vibrazione, per non compromettere la qualità dello yogurt. Non esporre neppure a correnti di aria.
  4. per ottenere un buono yogurt occorrono dalle 7 alle 10 ore a seconda del tipo di latte utilizzato e del gusto personale. Io in genere lo faccio la sera, così la notte nessuno lo disturba, né correnti di aria, né vibrazioni, e lo lascio dalle 10 alle 12 ore, se lo lasciate meno verrà un po' meno denso.
  5. lo yogurt appena fatto deve essere conservato almeno per un'ora in frigorifero prima del suo consumo, ma se si lascia anche più ore è ancora meglio, a questo punto si possono aggiungere gli aromi, frutta o marmellata. Una volta spenta la yogurtiera far raffreddare lo yogurt a temperatura ambiente, e poi riporlo in frigorifero così com'è.
  6. lo yogurt ottenuto si conserva in frigorifero per non più di 7-10 giorni, ma solo se lasciato bianco al naturale, una volta aggiunti zuccheri o frutta o aromi al massimo va consumato subito o al massimo entro le 24 ore.
Ciò detto, dopo aver preso l'ennesima melagrana per l'insalata dell'altro giorno ho pensato che volevo provare ad assaggiare un curd di melagrana, ma poi ho pensato che un curd senza burro (mi sono imposta di non comprare burro per un po' di tempo;-)) e senza uova, non è più un curd, quindi ci ho fatto un bel coulis da mettere nello yogurt, ed ecco qua che ho creato un'altra idea per il contest di Vale e Cinzia, color & food:

ingredienti per un barattolino:

200 gr di succo di melagrana
30 gr di zucchero
1 cucchiaio di amido di mais

procedimento:

sgranare la melagrana e frullare i chicchi, se sono poco succosi aggiungere qualche goccia di acqua o limone, filtrare il succo e aggiungere  lo zucchero e l'amido di mais, far cuocere su un pentolino a fuoco dolce finchè il composto non diventa bello lucido e liscio, girando con una frusta, far raffreddare girando spesso e conservare in frigorifero in un barattolino di vetro per 2-3 giorni.

12 commenti:

  1. Mi ha sempre incuriosito la yogurtiera ma poi nn l'ho mai comprata perché in cucina nn ho più spazio libero! in ogni caso da tempo ho abbandonato l'acquisto di yogurt addizionati di dolcificanti e composti di frutta, prediligo il bianco e a volte lo yomo alla frutta che ha la vera frutta frullata e un po' di zucchero (evito come la peste i danone e vitasnella che sono pieni di porcate). Fatto in casa cmq dev'essere un'altra cosa! splendida anche il coulis :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Stella lo yogurt realizzato in casa propria, è un'emozione troppo grande!

    RispondiElimina
  3. Quanto dev'essere buono lo yogurt fatto in casa!!! M'incuriosisce la yogurtiera, ma la mia cucina in questo momento e super satura:)
    In qualunque modo anche al supermercato cerco di prendere gli yogurt più naturali possibili! Buon weekend Stella!

    RispondiElimina
  4. sono stata sempre tentata di comprare la yogurtiera chissà forse un giorno ...
    e il tuo e davvero invitante..
    lia

    RispondiElimina
  5. ma tu sei un genio! Il coulis di melagranata, e bello denso anche.
    Sai non ho mai avuto una yogurtiera ma le tue parole mi incantano, in effetti i miei lo mangiano, lo yogurt, io invece prorpio non lo digerisco ahimé :( Forse quello naturale, mi fai venire dei dubbi ora che ci penso..
    Cmq grazie per la ricetta, cara Silvietta, un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Arrivo da colors and food . . . La yogurtiera è una tentazione quotidiana per me ! E dopo aver visto il tuo yogurt . . . Meraviglioso! Anche il coulis, è davvero scenografico!
    Complimenti ! Ciao

    RispondiElimina
  7. Anche io ho la yogurtiera e devo dire che mi trovo benissimo.Poi lo yogurt è molto più buono di quelli in commercio.


    ciao

    RispondiElimina
  8. anch'io preparo lo yogurt fatto in casa!
    sto cercando di sperimentare come te aggiungendo diversi ingredienti, tipo il caffè solubile o i frutti di bosco.
    Non mi piace tanto senza zucchero perché è troppo acido allora di solito aggiungo un po' di fruttosio!

    RispondiElimina
  9. Pensa che ho la yogurtiera da 4 anni e non l'ho mai usata... mi ha sempre bloccata proprio l'idea di non poter fare lo yogurt light... mi sa che dovrò darmi ''all'intero'', vero? Ingurgito troppi dolcificanti quotidianamente (e sono sempre ''non magra'' uguale :)
    In bocca al lupo per il contest, mia cara. Riguardati.
    Un abbraccio.
    Mari

    RispondiElimina
  10. Stella, brav, così si fa, certamente molti trarranno beneficio da questo post e la coulis di melagrana è splendida, un bacione e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  11. Sono anni che me ne vorrei comprare una ma ogni volta tentenno!!!
    Eppure non è così difficile da fare!!
    Post utilissimo. Lo salvo. Baci.

    RispondiElimina
  12. Io non ho la yogurtiera ma se dovessi decidermi ad acquistarla farò tesoro dei tuoi preziosi consigli!

    RispondiElimina