Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 25 febbraio 2013

strudel di mele senza grassi



Sembra incredibile, ma da quando sto a dieta sto pubblicando solo dolci, non vi sembra un controsenso?
A me si, tanto! Ma è così, dieta o non dieta, mi impongo di fare dolci solo la domenica, perchè se fosse per me ogni giorno avrei voglia di preparare qualcosa, quindi è inevitabile che pubblico solo quelle, visto che passo il resto della settimana tra insalate di pollo, vellutate di verdure e basta!

Insomma, qualche domenica fa ho pensato, si vabbè, faccio un dolce dopo tutta la settimana di dieta, ma almeno teniamoci sul light, e ho scoperto in rete questa ricetta fantastica, di una pasta sfoglia senza grassi, e wow! Che scoperta, e ora chi la molla più? Sarà che a me gli strudel piacciono un sacco ma ultimamente ci avevo rinunciato visto che in qualsiasi ricetta era previsto almeno 100 gr di burro, perchè le sfoglie comprate purtroppo non mi ci avvicino più, troppo grasse!

Insomma la ricetta della sfoglia è questa:

200 gr di farina 00
1 pizzico di sale
70 gr di yogurt bianco
1 cucchiaio di olio extra vergine
acqua fredda se serve

Impastare la farina con lo yogurt, il sale e l'olio finchè non diventa un panetto bello liscio, se vi sembra troppo secco aggiungete un po' di acqua fredda. 
Farlo riposare in frigo coperto con pellicola trasparente.

Nel frattempo che la pasta riposa in frigo preparate il ripieno con:

1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di farina
la buccia grattugiata di un arancia (o se piace il limone)
2 mele renette
una grattugiata di noce moscata
una mangiata di uvette
una manciata di pinoli
2 cucchiai di zucchero

Procedimento:

Stendere la pasta il più sottile possibile con il mattarello formando un rettangolo lungo quanto la teglia del forno, che ricoprirete con la carta forno, io a dire il vero, mentre pulivo le mele ho fatto per 2 volte la sfogliatura della pasta, ho preso l'impasto l'ho steso con il mattarello e piegata in 3, ripetute le pieghe per altre 2 volte ogni 15 minuti, e in effetti è venuta un po' sfogliata, giusto un po', perchè non essendoci grassi all'interno è rimasta abbastanza compatta. 
Insomma, in una ciotola ho messo le mele tagliate a dadini, condite con lo zucchero, la cannella, la noce moscata, le uvette messe a bagno in acqua calda, i pinoli, la farina serve per assorbire i liquidi in eccesso, ed infine le zeste di arancia o limone, ho chiuso lo strudel forandolo con la forchetta e sigillando bene i bordi, l'ho spennellato con un filo di olio e cosparso con un cucchiaino di zucchero di canna, infornato in modalità statica a 200° per 20 minuti e a 180° per altri 30.



11 commenti:

  1. Questo dolce è proprio una meraviglia.. complimenti

    RispondiElimina
  2. Che bella ricetta! Una pasta light con lo yogurt, la copio!!!! Grazie!

    RispondiElimina
  3. un'intera settimana senza nemmeno un dolcetto?!? GUAI!!!! ho provato anche io una volta questo tipo di "sfoglia", però era con la ricotta al posto dello yogurt, certo è risultata comunque ricca, ma rispetto alla classica sfoglia non c'è paragone: niente sensi di colpa!

    RispondiElimina
  4. ASsolutamente da copiare, per me che impazzisco per i dolci e che ho il colesterolo alto questa ricetta è fantastica. Grazie!
    Ora sono qui, i farebbe piacere se ti unissi nuovamente ai miei lettori: http://iltempoincucina.blogspot.it/
    A presto!

    RispondiElimina
  5. da ricordare assolutamente questa sfoglia!! che bella idea..grazie!
    ps dici che si può utilizzare anche con il salato??

    RispondiElimina
  6. Il dolce preferito di MAssi! Mi segno anche la tua ricetta :-) BAcioni

    RispondiElimina
  7. per fortuna non sono l'unica che fa lo strudel con la pasta povera e non con la sfoglia! interessante questa versione con lo yogurt, grazie della dritta :-)
    approfitto per invitarti a partecipare ad un giochino se ti fa piacere
    http://loscrignodellebonta.altervista.org/lo-scrigno-e-premi-dedicati-dagli-amici-del-web/

    RispondiElimina
  8. Però, che bella idea!! Avevo visto sostituire il burro con lo yogurt, ma credevo che in un caso del genere non fosse possibile..invece l'impasto è venuto benissimo e lo strudel dev'essere buonissimo!

    RispondiElimina
  9. Come ti capisco, anche io sono vittima della dolcimania ... penso che sia un modo per aggirare (almeno virtualmente) la dieta! Ma questa sfoglia è bellissima, un peccato non provarla ;-) Ciao, Alessia

    RispondiElimina
  10. E brava la mia stella che riesce a mettere tutti d'acordo, "dietati" e non. Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina