Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 29 novembre 2013

dulce de leche


Questa estate a Fuerteventura la grande scoperta culinaria oltre al gazpacho è stato il dulce de leche.
Non so perchè dopo tanti anni che andiamo li non mi era mai venuto in mente di assaggiarlo.
Eppure è pieno di bar chiamati proprio "dulce de leche".
Ebbene, una volta assaggiato è stato difficile smettere.
Tutte le gelaterie hanno il gusto dulce de leche.
E anche nei supermercati lo vendono, debbo dire che la vaschetta del supermercato era anche molto molto meglio del gelato di alcune gelaterie cosiddette artigianali.
A Fuerteventura è davvero difficile trovare una gelateria degna di questo nome, anzi a parer mio l'unica che prepara un ottimo gelato è proprio una gestita da italiani, si chiama El Gusto.
Insomma, farlo è facilissimo.
Questo che vedete ha bollito solo un'ora e mezzo, pensavo di stare li a girare e rigirare il composto per più di 2 ore, ma invece è scurito parecchio, perchè in realtà il dulce de leche è molto più chiaro.
Per chi non lo conoscesse il dulce de leche è molto simile come gusto al caramello, ma è molto meno grasso perchè in realtà non è altro che una confettura al latte, in quanto è fatto soltanto di latte zucchero e vaniglia.
E' un dolce tipico argentino ma viene molto usato in tutti i paesi sud Americani e quindi anche in Spagna.
Come tutte le marmellate si conserva in barattolo di vetro ma una volta aperto è meglio conservarlo in frigorifero e consumarlo nel giro di un mese.
Per il suo utilizzo, come tutte le creme spalmabili, io lo mangio nello yogurt la mattina, mia figlia ne mette un bel cucchiaio sul gelato alla vaniglia, oppure semplicemente spalmato sul pane.
Prossimamente pero' voglio fare questi biscottini argentini, gli alfajores.

ricetta:

1 litro di latte intero
300 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia puro (o i semini di una bacca)
1/2 cucchiaino di bicarbonato

Far scaldare il latte e la vaniglia in una pentola molto capiente, poi aggiungere lo zucchero e il bicarbonato.
Far bollire come fosse una marmellata a fuoco moderato e girare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
A me dopo un'ora e mezzo dal bollore era pronto, invasare nei barattoli di vetro ben sterilizzati.
Le dosi sono per 2 barattolini piccoli da 150 gr.

11 commenti:

  1. Ciao Stella,
    che buona questa crema!! lo sai che mi è venuta l'idea di regalarla a Natale, si perchè vorrei fare dei regalini homemade....tempo permettendo!!
    grazie per questa ricetta che sarà sicuramente apprezzata da tutti i miei ospiti!!! un abbraccio fortissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea, se leggi la mia risposta, sappi che anzichè stare li a girare, puoi anche comprare il latte condensato e far bollire il barattolo per 2-3 ore, la prossima volta proverò a vedere come viene ciao!

      Elimina
  2. Io non l'ho mai provato! Però è una ricetta che mi ha sempre incuriosita! Mi sembra che ti sia venuto bene! Chissà com'è buono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora provalo subito, se ti piace il caramello è molto simile ;-)

      Elimina
  3. Sarei davvero curiosa di assaggiarlo,mai visto,mai preparato ma di sicuro deve essere buonissimo!!
    Saluti
    Z&C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora provvedi subito, non te ne pentirai ;-)

      Elimina
  4. Ciao, io potrei riempire la vasca ed immergermi :-) Buon fine settimana :-)

    RispondiElimina
  5. Hai ragione,il dulce de leche è una vera goduria......sai che ti dico? E' da moltissimo tempo che non lo faccio e devo provvedere.Grazie per la condivisione.

    RispondiElimina
  6. Io lo adoro e ne mangerei a quintali. L'ho fatto recentemente anche io e l'ho provato proprio con gli alfajores come intendi fare tu. Non vedo l'ora di vedere il risultato :--)

    RispondiElimina