Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 22 aprile 2011

pastiera versione zenzero e crema pasticcera


Non c'e' Pasqua senza la pastiera, o no?
Per chi fosse sceso da Marte, la pastiera e' un dolce tipico napoletano che si prepara per Pasqua.
Praticamente e' una frolla bella alta ripiena di ricotta, grano, uova e aromi.
Ho seguito Ornella, che nel suo blog ogni mese propone di rifare tutti assieme la stessa ricetta, e per aprile, appunto e' stata scelta la pastiera.
Quale ricetta e' stata scelta? Con mia grande sorpresa la ricetta che praticamente ho da 10 anni stampata nel cassetto, lei!
Quest'anno pero' tanto per cambiare ho deciso di fare una variante all'originale, con aggiunta di crema pasticcera e lo zenzero al posto dell'acqua di fiori di arancio che il mio fisico non sopporta proprio!

Ingredienti per 3 pastiere (1 da 25 cm (alta 5 cm) e 2 da 18 cm (alte 3 cm)

Kg 1,200 di pasta frolla
gr 550 di ricotta di pecora freschissima
250 gr di crema pasticcera
gr 400 di grano cotto
gr 400 di zucchero
1 limone
gr 140 di canditi
gr 100 di latte fresco
gr 30 di burro
3 uova intere
zenzero grattugiato a volonta'
mezza stecca di cannella

Procedimento

Preparare la pasta frolla con 600 gr di farina 00, 200 gr di zucchero, 4 tuorli, 2 cucchiai di cognac, zeste grattugiata di 1 limone, 300 gr di burro, 1 pizzico di sale, far riposare in frigo anche tutta la notte.

Mettere il grano in un pentolino con 100 gr di latte, 30 gr di burro e la scorza grattugiata di 1 limone, cuocere 10 minuti mescolando con un cucchiaio di legno finche' diventa crema, e lasciare raffreddare.

Nel frattempo montare le uova con lo zucchero a velo frullato con la cannella e aggiungerle alla ricotta, sbattere bene finche' il composto risulta molto fine e aggiungere lo zenzero grattugiato e i canditi.
Aggiungere il grano solo quando e' freddo.
Alla fine aggiungere, anche essa fredda, 250 di crema pasticcera, preparata montando un uovo con 40 gr di zucchero e 200 gr di latte, mettere anche qui zeste di limone grattugiato.
L'impasto potrebbe risultare molto morbido e quindi io mi trovo bene a farlo riposare in frigorifero, quando nel frattempo stendo la frolla nelle teglie.
Stendere la pasta frolla negli stampi con i bordi alti quanto la teglia, mettere la crema nelle teglie, livellarlo per bene, ripiegare verso l'interno i bordi della pasta e decorare con strisce formando una grata.
Infornare a 180 gradi in forno statico per 1 ora e mezza, finche' la pastiera avra' preso un bel colore ambrato, se il forno scurisce troppo gli ultimi 20-30 minuti abbassare la temperatura del forno a 150 gradi.
Lasciare raffreddare le pastiere nel forno e far riposare 1 o anche 2 giorni in frigorifero.
Servire con zucchero a velo o a me piace cosi' al naturale.

Ornella, buona Paqua e alla prossima ricetta!



27 commenti:

  1. Una bellissima versione della pastiera, mi piace davvero tanto! Un bacio e buona Pasqua... :)

    RispondiElimina
  2. mai provata per me la pastiera è quella classica però queste spezie nuove mi piacciono u sacco

    RispondiElimina
  3. Che buona la Pastiera!!!!!
    E vogliamo parlare del profumo??? Mhmmmm!!!!!
    La variante con lo zenzero e' molto intrigante, grande Silvia!

    Un abbarccio e buona Pasqua!
    Paola

    RispondiElimina
  4. ti è venuta benissimo, proprio bella.

    RispondiElimina
  5. @ Valentina auguri anche a te e grazie della visita :-)

    @ Anna a me la versione con la crema piace molto!

    @ Paola una volta scoperto lo zenzero non lo molli piu', e poi io l'acqua di arancia non la sopporto proprio :-)

    @ Eleonora grazie e auguri anche a te!

    RispondiElimina
  6. Eccola la tua pastiera "zenzerosa", io l'anno scorso ho fatto la colomba con lo zenzero candito (da me medesima) e replicato col panettone, mi è avanzato lo sciroppo di zenzero e mi sa che la prossima volta sostituirà l'acqua di fiori d'arancio (io trovo una versione che è molto piacevole), Buona Pasqua di cuore :-)

    RispondiElimina
  7. ecco, nemmeno io sopporto l'acqua di fiori d'arancio, in compenso stra-amo lo zenzero!!
    bella questa iniziativa, non ne ero a conoscenza e mi sono prenotata per la prossima ricetta degli anelletti al forno!!
    buona pasqua!!

    RispondiElimina
  8. stella, complimenti per la pastiera, l'ho assaggiata solo una volta e prima o poi proverò a farla....
    e tantissimi auguri di buona pasqua!
    baci
    manu

    RispondiElimina
  9. e non senza pastiera non e pasqua molto buona con la crema ...
    buona pasqua da lia

    RispondiElimina
  10. Mi ispira un sacco questa pastiera! Brava! Buona Pasqua, un abbraccio da vale

    RispondiElimina
  11. io non la amo molto la pastiera, in realtà solo quella che fa mia cugina, penso che anche a me non piaccia quel sapore di acqua di rose... ma un morsino alla tua lo darei lo stesso e poi con lo zenzero...

    RispondiElimina
  12. La pastiera con lo zenzero è un'idea fantastica. Immagino che sia buonissima. Ciao cara, Buona Pasqua

    RispondiElimina
  13. deve essere buonissima!!! ottima l'idea dello zenzero!!complimenti ti è venuta alla perfezione.
    Tanti auguri di Buona Pasqua ^_^

    RispondiElimina
  14. Con l'avatar diverso non ti avevo riconosciuta Stella...tanti auguroni di buona Pasqua e prendo una fettina della tua pastiera. Ciaooo ciaooo Debora

    RispondiElimina
  15. che delizia!Tanti auguri di Buona Pasqua a te a tutta la tua famiglia!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Perfetta! E quel tocco di zenzero....
    BUONA PASQUA
    Cris

    RispondiElimina
  17. versione interessante!
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  18. Auguri di una serena Pasqua, bacioni Mariacristina.

    RispondiElimina
  19. decisamente interessante la tua versione della pastiera.. l'ho fatta anch'io ma nella versione classica. buona pasqua

    RispondiElimina
  20. mai fatta con lo zenzero, devo provare. Intanto però ti lascio gli auguri.

    RispondiElimina
  21. Adoro la pastiera e questa è una buona alternativa alla classica ricetta...

    RispondiElimina
  22. Ma che bello, hai fatto la pastiera anche tu per la nostra iniziativa? Meravigliosa.
    Allora sarai dei nostri anche per gli Anelletti al forno alla palermitana? Che bello!
    Ti dispiace se prendo la foto della tua pastiera per metterla tra le altre nel mio blog?
    Ciao carissima

    RispondiElimina
  23. anche io quest'anno mi sono cimentata per la primissima volta nella preparazione della pastiera. la mia versione era quella classica, ma anche questa mi intriga molto....
    complimenti!

    RispondiElimina
  24. Exquisita tarta una versión muy buena ,me encantó,cariños.

    RispondiElimina
  25. Ciao carissima Stella, son ritornata! Grazie infinite per la bellissima pastiera la inserisco subito! Gli anelletti speravo che me li portassero dalla Sicilia per le vacanze pasquali invece si sono dimenticati ed allora ho usato quegli spaghettoni bucati, hai presente? Un abbraccio grande e buon mese!

    RispondiElimina
  26. Nooooooooooooo non hai trovato gli anelletti :-( Vedremo che cosa hai combinato con gli spaghettoni allora :-)

    RispondiElimina