Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 4 giugno 2011

insalata di piovra e cozze


Non so quante versioni di polpo e piovre ci sono in questo blog, non è che mi piacciono da matti, di più!
No a parte gli scherzi stavolta la diversità è solo nel metodo di cottura.
Un altro modo per renderla tenera è passarla un paio di ore nel freezer.

Nel corso di cucina da quaderniefornelli nella serata dedicata al pesce abbiamo preparato, tra le tante cose, un'insalata di piovra buonissima.
Il metodo di cottura usato è senza acqua!
Quante volte ci siamo chiesti ma l'acqua per lessare il polpo va fredda? Va salata? A che serve il sughero?
No ora  il problema è risolto, niente acqua e verrà un polpo saporitissimo e tenerissimo.

Ingredienti:

1 piovra fresca
2 foglie di alloro
2 spicchi di aglio
600 gr di patate
qualche oliva taggiasca
1 carota
cozze se piacciono
3 limoni
prezzemolo
pepe in grani


Pulire la piovra dalle interiora e dagli occhi, quindi lavarla molto bene lasciandola ammollo in acqua fredda per almeno mezzora, pulendo le ventose da sabbia e alghe.
Batterla con il batticarne per renderla più morbida e ridurre i tempi di cottura.
In questo caso adagiare sopra la piovra un foglio di carta trasparente in modo da non schizzarsi troppo!


Mettere a "secco" in una pentola dal doppio fondo con l'aglio in camicia, l'alloro e qualche grano di pepe nero, SENZA SALARE.
Incoperchiare e iniziare la cottura a fuoco dolce, badando che la chiusura del coperchio sulla pentola sia il più possibile ermetica, stringendolo, se serve, con un canovaccio stretto in modo da non far uscire il vapore.

Dopo circa 35 minuti verificare la cottura: la piovra dovrebbe risultare cotta anche se ancora consistente. Con uno stuzzicadenti si capisce benissimo. Poi ognuno ha i suoi gusti, se piace molto cotta lasciare di più.

Nel frattempo lessare le patate con la buccia; una volte intiepidite, pelarle e tagliarle.
Tagliare la carota a julienne. Condire il tutto con olio, sale e pepe.

Tagliare anche la piovra a tocchetti, dopo aver tolto la pelle quando era ancora calda, e condirla con un filo di olio, prezzemolo tritato e succo di limone.

Il risultato è una piovra tenera e saporita, quasi non serve aggiungere tanto sale nel condimento, perchè essendosi cotta con il suo liquido rimane molto saporita.



12 commenti:

  1. Anche a me piace da matti il polipo (lo so si dice polpo, ma a me piace chiamarlo così) e questo metodo di cottura l'ho imparato da pochi mesi...e non lo mollo più!!! Buon weekend, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  2. dev essere squisito, anche io sono una polpmaniaca per cui farò anche questa ricetta proposta da te. un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Freschissima e buona di sicuro!!!
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  4. che figata questo metodo di cottura per la piovra, io ne vado ghiotta, quindi proverò.

    RispondiElimina
  5. da provare
    l'insalata di polipo è ottima :P
    grazie! buon we

    RispondiElimina
  6. Perfetta, questa aggiunta delle cozze e una marcia in più, ottime pure le olive, ciao.

    RispondiElimina
  7. @ EliFla hai ragione non lo mollo piu'!

    @ Stefania un abbraccio anche a te :-D

    @ Gialla bacio :-)

    @ Kika i corsi di cucina sono sempre una figata ;-)

    @ Gio buon w-e anche a te!

    @ Max grazie, e ciao!

    RispondiElimina
  8. ciao insieme alle cozze, la trovo diversa... ottima direi!

    RispondiElimina
  9. Fantastica...complimenti!!! Buona domenica!

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Piacere di fare la tua conoscenza!
    Mi sono aggiunta tra i tuoi follower se ti va passa da me, un modo per conoscerci e leggere nuove ricette.

    Se ti va visita anche il sito:
    www.oraviaggiando.it

    Questa guida è pronta al lancio della nuova Community "Gourmondo ®", un nuovo punto d'INCONTRO per gli appassionati di CUCINA: possibilità di pubblicare RICETTE, possibilità di segnalare ristoranti non ancora recensiti, possibilità di interagire con gli altri NaGou, possibilità di ricevere cene in omaggio e tantissimo altro ancora.....

    iscriversi è semplice:
    http://www.oraviaggiando.it/iscriviti-gratuitamente-oraviaggiando.html

    Baci e buona domenica

    RispondiElimina
  11. Cavoli.... Molto ma molto interessante questa cottura, ma 35 minuti con una piovra di che peso? Oppure, come dico sempre io, la grandezza è relativa? In pescheria mi hanno detto che la piovra è molto più gustosa del polpo, me lo confermi?
    Grazie, Sara

    RispondiElimina
  12. Grazie per avermi risposto direttamente nel mio blog, ora sono tornata al lavoro e non ho più molto tempo alla sera per cucinare, ma il primo sabato che mi troverò un po' libero voglio provarla assolutamente questa cottura.
    Nella mia pescheria polpo e piovra sono ancora separati, ma sono curiosa di chiedere numi quando ci torno.

    Grazie, Sara

    RispondiElimina