Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 24 luglio 2011

soufflé glacé al mango e cardamomo


Sottotitolo: dalla Francia all'India passando da casa mia.

Si perche' dal nome presumo che il soufflé glacé se lo siano inventato i francesi, giusto?
Come la maggior parte dei dolci, e non! Ebbene si bisogna ammetterlo!

Questo mese di luglio la proposta per la sfida piu' accattivante della blog sfera, l'MTC e' stata proposta da Loredana, la quale ha avuto una miriade di consensi, sia perche' un bel dolce accontenta sempre tutti, e sia per non dover accendere ne' forno ne' fornelli, se non per qualche minuto per la cottura della meringa italiana, ingrediente principale di questo fresco, morbido, e dolcissimo dolce al cucchiaio.

Ma cominciamo dall'inizio.

Per questo soufflé ho pensato subito al mango, in questo periodo mi sento molto attratta da questo frutto, postero' piu' avanti una succosa e speziata marmellata, fatta con pesche, mango e zenzero, mmmmmm, buona buona buona.

Poi questo soufflé risulta molto molto dolce e quindi ho evitato di abbinarlo a cioccolato, miele, e cose varie. Ho pensato subito al mango, frutto speziato e asprigno.

Mi sono ispirata a un dolce indiano, il kulfi, che ho conosciuto da pochi mesi, durante un corso di cucina indiana, tipico gelato indiano che si abbina col cardamomo, qui sul blog, pero', l'ho riprodotto con lo zafferano preche' non ho trovato molto facilmente in commercio il cardamomo quindi il giorno dopo il corso lo dovevo assolutamente riprodurre, non potevo aspettare oltre!



Il kulfi e' un semifreddo che in India si vende in strada a forma di ghiacciolo.


 Il cardamomo e' una spezia molto usata in India, i baccelli contengono questi semini che vanno pestati con il mortaio e usati per preparare non solo dolci, ma aggiunti anche nel caffe' o nel te', ma piatti a base di carne, io oltre il pollo al curry non vado, curry che preparo con tutte spezie fresche pestate e cucinate con il pollo, davvero niente a che vedere con il curry gia' pronto in bustine.

In India pare sia uso comune, a fine pasto, masticare qualche semino di cardamomo che aiuta la digestione.
Non vi nego che in farmacia, tempo fa, ho trovato delle palline minuscole, delle caramelle alla menta con il cuore di cardamomo, all'interno contengono un semino di cardamomo e lascia in bocca una freschezza incredibile.
Se amate la cucina indiana, molto speziata e molto piccante, avrete sicuramente bisogno di una bella masticata di cardamomo!

Ma veniamo alla ricetta del soufflé da me proposto: (dose per 6 generose porzioni da 250 calorie)
  • 250 gr yogurt bianco
  • 3 albumi (del peso di circa 100gr)
  • 200 gr zucchero a velo
  • 100 ml acqua per lo sciroppo
  • 200 ml panna montata (con pochi grassi)
  • 1 mango
  • 6 capsule cardamomo
Rivestire con carta forno degli stampi da soufflè facendola sbordare per 5 cm e fissare con spago da cucina.
Mettere al fresco.

Preparare la meringa italiana

Montare gli albumi a neve fermissima.
Aprire le capsule di cardamomo e frullarle con lo zucchero, in modo che lo zucchero a velo si aromatizza con il cardamomo.
Preparare uno sciroppo con lo zucchero a velo aromatizzato al cardamomo e l'acqua, far sciogliere sul fuoco fino ad avere uno sciroppo piuttosto denso. Se avete un termometro lo sciroppo e' pronto quando raggiunge la temperatura di 121 gradi. Altrimenti fate come me e dopo 3 minuti che bolle spegnete.
Versare lo sciroppo negli albumi montati a neve continuando a sbattere il composto fino a quando non sarà freddo, poi passare in frigo.

Montare la panna.
Versare lo yogurt in un frullatore, unire il mango tagliato a tocchetti con tutta la buccia e frullare per bene.
Amalgamare le 3 creme (yogurt-panna-meringa) e versare nei contenitori  e mettere in freezer per almeno 6 ore.
Prima di servire rimuovere la carta e decorare con fettine di mango fresco.


 Come vedete dalla foto, io non ho aspettato le 6 ore per fotografarlo e assaggiarlo, dopo 2 ore di freezer, l'ho impiattato e dopo 2 minuti era gia' semi sciolto, bisogna anche dire che l'ho preparato nell'unica giornata calda afosa di questa splendida e fresca e piovosa estate!
Poi gli altri, mangiati la sera, erano perfetti!

 Che dire, grazie Loredana, per averci dato la possibilita', almeno per me, di assaggiare questo meraviglioso dolce e debbo dire che per me la preparazione della meringa italiana, non so se sia stata la fortuna dei principianti, e' stata davvero facile e veloce.

Arrivederci a settembre con una nuova ricetta per l'MTC!


22 commenti:

  1. bellissimi questi abbianmenti, il cardamomo mi piace molto, e il mango, come dire... pappa e ciccia! Io non mi sono ancora inventata nulla, la meringa nn l'ho mai fatta e vabbé, ho ancora tre giorni ;)
    Brava!!

    RispondiElimina
  2. mai fatta la meringa e mai provato il cardamomo .. ma la tua carrellata di foto mi mette l acquolina in bocca ....ottimi risultati...
    lia

    RispondiElimina
  3. Che bel colore che è diventato. Deve essere molto gustoso.
    Hai fatto bene a non fare il buco al centro, io per fare il "cratere" ho rovinato l'estetica.
    Buone vacanze

    RispondiElimina
  4. Brava brava brava... un post con un sacco di spunti, a contorno di una ricetta originale, estivissima e ben calibrata.
    Perfette anche le coordinate geografiche: se lo inventano i francesi, 'sto soufflé glacé, ai tempi della bella Epoque, per sfruttare al meglio il successo del soufflé, che impazzava in tutti i ristoranti del tempo. In pratica, prendono l'impasto di un semifreddo e lo infilano in uno stampo da soufflé con la protesi, per capirci, ma il risultato è assicurato e da lì in poi questo dolce diventa come Figaro: tutti lo vogliono. Pure gli Inglesi, visto che nei menu di Buckingham Palace di quegli anni è il dessert che ricorre con la maggiore frequenza
    anch'io sto appassionandomi alla cucina indiana: ho idea che sarà una di quelle robe da cui non si uscirà più, ma finchè si tratta di mangiare mi adatto sempre volentieri. Perfetta la scelta del mango e l'abbinamento col cardamomo (e ti dirò che io ci avrei visto anche lo zafferano, pensa un po'...)
    La meringa italiana è più facile a farsi che a dirsi e una volta imparata, non si smette più: è il trucco per impedire il pieno congelamento in freezer e difatti non è una caso che i primi ti si siano sciolti e gli altri fossero perfetti: io la uso sempre, nei semifreddi, parfait e meringate- e ogni volta sono soddisfatta.
    Come si vede dalla lunghezza del commento, sono proprio esaltata da questa tua interpretazione: corro a metterla in home page, per condividerla con tutti!
    grazie ancora e buone vacanze
    ci rivediamo a settembre
    ciao
    ale

    RispondiElimina
  5. era da tantissimo che non vedevo un tuo nuovo post ! Mi piace molto l'abbinamento mango e cardamomo , mi piace molto questo aroma ! Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  6. Che bello questo abbinamento, pensa che anche io domenica ho fatto un dolce utilizzando il cardamomo, che a me piace tantissimo e spesso ne metto una bacca in bocca per il piacere di sentirne il sapore!
    Passiamo al tuo soufflè glacè, perfetta l'accoppiata mango e cardamomo , cosa aggiungere di più!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  7. incredibile, una super ricetta che mi lascia senza parole

    RispondiElimina
  8. Buonissimo! Il cardamomo lo rende davvero speciale!

    RispondiElimina
  9. Ta da ed anche il tuo è arrivato :-) Non so che gusto abbia il mango, mai mangiato ma conosco il cardamomo e la cucina indiana waw! Dalle foto sembra spugnosissimo, bellissimo. Ciao ciao

    RispondiElimina
  10. @ Cinzia dai che non te ne pentirai, la meringa e' una roba da urlo!

    @ Mary, si davvero buono!

    @ Lia c'e' sempre la prima volta ;-)

    @ Anna grazie, buone vacanze anche a te ;-)

    @ Ale grazie, mi hai tolto un po' di curiosita' ;-) baci

    @ Housewives si con la bimba a casa il tempo e' decimato, pochi post in modalita' lenta, buona settimana anche a te!

    @ Loredana grazie a te per averci proposto questa delizia! Nell'MTC si sa che ogni mese e' un'avventura!

    @ sulemaniche addirittura? Son contenta :-D

    @ larocherhotel si il cardamomo e' davvero speciale!

    @ Chez Denci, si il mango e' un po' legnoso e ha un aroma molto particolare, provalo!

    RispondiElimina
  11. Ciao stella, mentre scrivo sarai già partita per le vacanze, così quando tornerai del tuo soufflè glacè troverai soltanto i contenitori vuoti..si, perchè io amo il cardamomo, mi piace proprio tanto e spesso lo "occulto" a ello perchè non voglio rinunciare a lui (il cardamomo ;-) )
    Anch'io ho trovato più semplice da fare la meringa italiana piuttosto che rivestire gli stampi con un'indomabile carta forno :-D
    Un bacione dal Friuli...

    RispondiElimina
  12. Buona, Stella, questa tua versione di soufflè glacè!! Mi piace!!
    Franci

    RispondiElimina
  13. ma ciao!! la tua ricetta mi incuriosisce molto, deve avere un buonissimo sapore! nella mia si...ho decorato con la lavanda, ma solo per decorare appunto, perchè purtroppo quella della foto è trattata, quindi meglio non mangiarla! però, la lavanda, quanto è bella????a presto, grazie dlela visita!

    RispondiElimina
  14. questo mix di culture culinarie mi piace troppo!
    un grande in bocca al lupo per il contest! ;)

    RispondiElimina
  15. @ Libera sono ancora quiiiiiiii!

    @ Ciao Franci grazie!

    @ Aria si la lavanda e' davvero deliziosa!

    @ Gio la vogliamo chiamare cucina fusion? ;-)

    RispondiElimina
  16. Ciao Stella, bellissima combinazione il mango con il cardamomo, la trovo veramente molto estiva, devo provarla!

    RispondiElimina
  17. devono stare benissimo assieme il mango e il cardamomo..

    RispondiElimina
  18. molto raffinato STella!! Abbinamento elegante, bel post, adoro sia il mango che il cardamomo, non vedo l'ora di farlo perchè questo soufflè glacé mi ha proprio entusiasmata!!
    Brava!

    RispondiElimina
  19. che abbinamento fantastico... il cardamomo ha un profumo unico! io sto partendo in India e comprerò spezie per tutti. Vienimi a trovare a Settembre cosi ti daro qualcosa. ciao marica

    RispondiElimina
  20. o cavolo, mi hai fatto venire in mente che il kulfi lo avevo fatto quando lo avevi messo sul blog e poi mi sono completamente dimenticata di postarlo! rimedierò ma intanto mi gusto con gli occhi e l'immaginazione il tuo soufflè, il cardamomo insieme allo zenzero per me sono irresistibili!

    RispondiElimina
  21. @ Sarachan prova, non te ne pentirai :-)

    @ Alessia, si abbinamento perfetto, direi!

    @ Cri sono contenta ti sia piaciuto, hai gia' provato? Io invece molto presto faro' anche la cheesecake!

    @ Marica non vedo l'ora che torni dall'India a raccontarci il tuo fantastico viaggio!

    @ Dau come al solito, me fai mori' ;-)

    RispondiElimina