Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 28 settembre 2011

riso negro (ovvero riso al nero di seppia)

 - cliccare sulla foto per ingrandirla -

Se c'è una cosa, quasi una legge nostra, quando andiamo in giro per il mondo è assaggiare la cucina del posto.
Evitare il più possibile i ristoranti simil-italiani, infatti anche quando torno a casa dopo un mese la prima cosa che faccio è cucinare un piatto di spaghetti!

Quindi quando siamo andati a Barcellona tempo fa ci siamo scatenati a mangiare paelle tutte le sere, tapas a pranzo, l'atmosfera che circola in quella città è pazzesca, quando mi sono trovata sulla Rambla ho capito perchè è attrattiva per tanti ragazzi giovani, è troppo viva, troppo caliente, una città multiculturale, latina, sul mare, quindi aperta a tutti!

Ma veniamo al nostro riso, il nero di seppia per me è una golosità incredibile, lo mangio con tutti i tipi di pasta, anche con la polenta, e in ricordo di Barcellona ho riprodotto alla mia maniera il riso al nero di seppia, che tutti i locali a Barcellona ti propongono!

- questo è quello che abbiamo mangiato al ristorante -


Ingredienti per 2 persone:


160 gr di riso venere nero
300 gr di seppie
1 spicchio di aglio
4 cucchiai di passata di pomodoro
2 cucchiai di olio evo
prezzemolo
sale
1/2 bicchiere vino bianco secco
peperoncino
1 zucchina
1 bustina di nero di seppia (ovviamente se lo trovate fresco è meglio)


Procedimento:


seguire le indicazioni sulla scatola del riso venere, in genere è da tenere a bagno qualche ora e poi lessarlo 40 minuti.
In una casseruola mettere l'olio, l'aglio e far cuocere le seppie, sfumandole con il vino bianco.
Una volta evaporato aggiungere il pomodoro, sale e peperoncino.
Dopo 20 minuti aggiungere il riso al dente e il nero di seppia e spegnere il fuoco dopo 5 minuti.
A parte cuocere in un padellino con un filo di olio le zucchine, private della parte bianca centrale, tagliate e julienne per pochissimi minuti.
Impiattare il riso e guarnine con le zucchine e il prezzemolo, saranno puramente decorative, ho voluto dare un tocco di colore visto il nero del piatto, il verde è il mio colore preferito, perchè il sapore del riso venere e del nero di seppia è talmente forte che coprono alla grande il sapore delicatissimo delle zucchine.




- cliccare sulla foto per ingrandirla -

Con questa ricetta partecipo al contest "ricordi di viaggio" del blog lanuezmoscada:


17 commenti:

  1. Un riso nero al nero di seppie... e come è che mi è sfuggito nei miei due viaggi a Barcellona??? Devo tornarci!!!

    RispondiElimina
  2. ecco questo e un piatto che non ho mai gustato e mai preparato sarà il momento che mi decida a farlo
    la tua ricetta e davvero invitante
    lia

    RispondiElimina
  3. E' meraviglioso,nero e dal sapore di mare.

    RispondiElimina
  4. brava Stella! provalo con un po' di erba salvia nel soffritto e fammi sapere, ciao, Cris

    RispondiElimina
  5. ma questo è nero che più nero non si può! sicuramente buonissimo e moooolto chic.
    e per stasera: buon masterchef!

    RispondiElimina
  6. @ Fantasie ma come ti e' sfuggito! Lo trovi ad ogni angolo di strada :-D

    @ Lia mai assaggiato il nero di seppia? Allora le prime volte vacci piano perche' e' un sapore molto forte!

    @ Elisabetta trovi? Grazie!

    @ Mariabianca esatto!

    @ Cri la prissima volta provero', grazie!

    @ Cristina grazie anche tu lo vedi?

    RispondiElimina
  7. Adoro questo piatto, lo faccio spesso e ben volentieri! Ciao

    RispondiElimina
  8. A me piace da impazzire il nero di seppia a vendo la fortuna di trovarlo fresco.... mmmhhh... ciao Flavia

    RispondiElimina
  9. scusa ti chiamo sempre Stella anzichè Silvia :-))

    RispondiElimina
  10. quanto mi piace il nero di seppia...complimenti!!!

    RispondiElimina
  11. Ebbrava la mia Stellina giramondo!!!!
    Sai che non sono mai stata a barcellona??? In realta' non ho mai viaggiato molto, ma ora che le belve crescono spero di riuscire a rimediare!
    Un abbraccio e a presto
    Paola

    RispondiElimina
  12. @ Molly davvero?

    @ Flavia infatti fresco a tutt'altro sapore!

    @ Marco e Barbara ma ciao e grazie!

    @ Paola spero ci riusciamo a vedere presto!

    RispondiElimina
  13. grazie mille per la partecipazione! ho appena inserito la tua ricetta in lista ;-)
    bellissima Barcelona, anche se personalmente preferisco la Spagna un po' più tradizionale, dove si respira un'aria più genuina, meno "international"...
    Vorrei iscrivermi tra i tuoi lettori fissi ma non riesco a trovare il gadget dei lettori... proverò più tardi!
    grazie ancora e buon fine settimana!

    Benedetta

    RispondiElimina