Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 6 maggio 2012

ravioli pere e speck per quanti modi di fare e rifare


Eccoci all'appuntamento mensile con Anna e Ornella che con la loro iniziativa quanti modi di fare e di rifare questo mese ci portano a cucinare i ravioli di pere con speck e aceto balsamico di Elena .


Questi ravioli sono davvero molto particolari, non ho voluto stravolgere la ricetta perche' volevo assaggiarli proprio come ce li propone Elena, infatti avevo ragione, a parte il timo al posto dell'erba cipollina, ma soltanto perche' avevo dimenticato di comprarla, tutti gli ingredienti conferiscono a questo piatto un equilibrio unico.

Ingredienti per 4 persone
Pasta all'uovo
250g di farina (io meta' di grano duro e meta' 00)
2 uova
1 cucchiaino di olio evo
sale
un goccio di acqua (se serve)
Ripieno
3 pere william(non troppo mature)
200g di ricotta
50g di grana padano grattugiato
1 uovo
sale e pepe
Condimento
5-6 fette di speck
un cucchiaio di olio
30 g di burro
riduzione di aceto balsamico tradizionale
timo fresco
qualche gheriglio di noce
grana padano

Preparare l'impasto utilizzando l'impastatrice o facendo la classica fontana in cui verranno messe le uova, la farina e un cucchiaino di olio. Impastare con le mani per circa 10 minuti se mancasse di umidità si può aggiungere un goccio di acqua.
Avvolgere con la pellicola e far riposare per 30 minuti.
Preparare il ripieno, si monda la frutta e si taglia a piccoli cubetti. In una ciotola unire la ricotta, l'uovo, il formaggio, mescolare con cura e infine aggiungere le pere dopo aver aggiustato di sale e pepe.
Dopo aver fatto riposare la pasta, utilizzando la macchina, sfogliare l'impasto, passandolo più volte tra i rulli impostati a distanza sempre più ravvicinata. Si termina passando nell'ultimo foro (il più sottile, è come la preferisco, ma volendo una pasta più spessa si può utilizzare il penultimo).
Dopo aver fatto le sfoglie si posiziona il ripieno, con l'aiuto di un cucchiaio e un coltello, e si chiude facendo attenzione a far uscire l'aria dal raviolo (in cottura la presenza potrebbe provocare la rottura). Si tagliano con l'apposito attrezzo.
Per il condimento si scalda l'olio in una padella antiaderente e si rosolano le fette di speck velocemente da ambo i lati, successivamente si tagliano a listarelle sottili su di un tagliere.
Cuocere i ravioli in abbondante acqua bollente salata per pochi minuti (se appena preparati), e condire con burro fuso con qualche fogliolina di timo, speck a listarelle, noci tritate grossolanamente, abbondante grana padano e un filo di riduzione di aceto balsamico. Io lo faccio da sola facendolo ridurre in un pentolino, con un cucchiaio di miele.

A me sono venuti una cinquantina di ravioli, la grandezza del cerchio era di 7 cm.

Appuntamento al prossimo 6 di giugno nella cucina di Vale a preparare tutte assieme dei meravigliosi panini

le puccette pugliesi senza glutine


41 commenti:

  1. un bellissimo risultato,un piatto perfetto...complimenti!buona domenica:)

    RispondiElimina
  2. Grazie carissima.
    Sono ottimi, vero?
    Questo mese c'è una bella sorpresa
    vedere qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mi è piaciuta molto questa ricetta, avevo provato a farli con le pere ma questi molto più buoni! Vengo subito a vedere la sorpresa, adoro le sorprese!

      Elimina
  3. Bello il tuo piatto a nche a noi sono piaciuti e mi prendo la dritta della riduzione di aceto balsamico...
    Ieri poi li abbiamo fatti i muffins ma senza stelline non c'erano in dispensa...ne sono gia` finiti la meta` grazie dell'ispirazione!
    francesca

    RispondiElimina
  4. Bellissimo il tuo piatto...anch'io ho ridotto l'aceto balsamico ..il tradizionale era finito.... un bacione Elena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena bacione a te e grazie per la bellissima ricetta, mi ha fatto piacere cucinare "da te"!

      Elimina
  5. Buoni buoni buonissimi questi ravioli, anche da me hanno avuto un succesone inaspettato ^_^ Baciotti, buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede vengo subito a vedere i tuoi!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  6. Che precisione e che spettacolo! La ricetta è davvero sublime! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artù la ricetta è sublime ma il tuo capolavoro vengo subito a commentarlo :-D

      Elimina
  7. Mamma mia che meraviglia!!!!!! Devono essere meravigliosi, io sono intimorita nel fare i ravioli e sono conquistata dai tuoi!
    Mi ero dimenticata di risponderti per quanto riguarda il corso di cucina, si purtroppo si guarda solo perchè lo spazio è ridotto ma comunque ne è valsa la pena! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu intimorita? Non ci credo :-D Grazie per la risposta, avevo intuito che si guardava solo, sinceramente preferisco quelli dove fanno qualcosa anche i partecipanti, un bacio!

      Elimina
  8. uffa, questo mese non ce l'ho fatta proprio a partecipare. mi pento, sto vedendo delle cose bellissime, tipo questa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte capita che non si riesce, peccato, falli appena puoi perchè sono buonissimi davvero, baci!

      Elimina
  9. bellissimo piatto, mi fa venire voglia di mettermi a impastare ravioli.. li avevo imitati anch'io quando li ha pubblicati Elena, con la mia sostituzione ovviamente!
    baci, a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero li avevi fatti anche tu? Che donna!

      Elimina
  10. che buoni, la copierò sicuramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto particolari e molto delicati!

      Elimina
  11. ecco anche la tua versione, le noci ci stanno perfettamente bene, mi fai venire in mente che anche dentro la farcia non sarebbero state male, che dici, li rifacciamo? ^_^

    RispondiElimina
  12. ussignur silvia, ma sai che sono scema persa?? mentre scrivevo il commento di prima mi è venuto in mente che io la frutta secca nella farcia ce l'ho messa!!!
    ho messo della farina di nocciole e mi sono assolutamente dimenticata, vado a correggere il post! ahahahah, sono da ricovero!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dau mi fai morire, sei incorregibile! Io con le pere e il formaggio non riesco a pensare alle noci! Baci

      Elimina
  13. Anch'io ho fatto una sorta di riduzione dell'aceto balsamico, ma il tuo è meglio.
    Ottima l'aggiunta delle noci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fr@ vengo subito a vedere i tuoi!

      Elimina
  14. Ah, ecco come si fa la riduzione dell'aceto balsamico, con il miele!!! Io ho usato della fecola per addensarlo un poco perché se ne scivolava da tutte le parti.
    Alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la prima volta che la faccio, avevo visto in rete il procedimento! Non lo compro più perchè prima lo mangiavamo spesso con i formaggi, ora abbiamo smesso :-)

      Elimina
  15. le noci! altra variante che mi piace per condire! ottimi! ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vicky si io quando vedo pere e formaggio penso sempre alle noci :-D

      Elimina
  16. Sono certa che anche col timo sono venuti benissimo anzi da provare proprio! Bellissima versione cara Stella, grazie e buon inizio settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ornella, buona settimana anche a te!

      Elimina
  17. ciao Stella,
    buoni..buoni con l'aggiunta di noci..
    a noi sono piaciuti molto..anche ai più diffidenti
    in casa nostra.
    BRAVA...SSSIMA
    un bacio le 4 apine

    RispondiElimina
  18. Ciao Stella, arrivo oggi in ritardo ma ieri ero fuori casa; anche io coem te ho stravolto pochissimo la ricetta la mia unica omissione è stato l'uovo nel ripieno. Comunque hai ragione, sono dei ravioli eramente equilbrati nel gusto. Un abbraccio e felice settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy, buona settimana anche a te!

      Elimina
  19. Mi chiedo se si può fare senza speck... per i vegetariani :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, certo che lo speck lo puoi benissimo omettere, facendo parte solo del condimento finale! Baci

      Elimina
  20. meravigliosiiiii domani li preparo ho preso appunti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Allora poi raccontaci come è andata!

      Elimina
  21. Ciao Silvia!!!! super buoni questi ravioli....ottima ricetta!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nico, si davvero molto molto equilibrata!

      Elimina