Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 29 settembre 2012

pasta al forno svelta e furba con zucca e scalogno


Siamo quasi ad ottobre e io non vedevo l'ora di ricominciare a mangiare quelle belle zucche dolci e farinose come solo le mantovane sanno essere.
E allora quale migliore modo per ricominciare a mangiarle facendo una bella pasta al forno? No perche' qui a Milano sembra quasi inverno, piove e piove e piove che non se ne puo' piu'!
Quindi oggi ho deciso di mettere questa ricetta sul blog, visto che ultimamente lo sto trascurando un po', un po' perche' sto cucinando molto di meno e soprattutto cose molto normali e che sul blog ci sono gia', e un po' perche' il tempo libero che ho lo sto dedicando alla lettura, visto che da quando ho fatto l'acquisto dell'anno, l'ebook, sono su un altro pianeta, anzi penso come ho fatto fino ad ora senza?

Insomma da quando ho conosciuto gli anelletti, compro spesso questo formato di pasta, per utilizzarlo non soltanto come la ricetta originale siciliana lo prevede, con ragu' di carne e melanzane, ma anche come semplici e veloci paste al forno, molto piu' sbrigative delle classiche lasagne.


Mia figlia ogni tanto mi chiede i famosi mac & cheese che una volta feci con gli anelletti, non capisco perche' i bambini vanno matti per i maccheroni con il formaggio :-D

Quelle con asparagi e alla zucca sono le piu' gettonate.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di anelletti (o qualsiasi pasta corta)
1/4 di zucca mantovana
1 scalogno
qualche cucchiaio di pomodoro
prezzemolo
olio extra vergine
400 gr di besciamella (io senza burro)

Lavare l'esterno della zucca, asciugarlo bene e avvolgerla in carta argentata, far cuocere in forno a 180 per un'ora. Io in genere quando compro la zucca la faccio cuocere tutta intera e poi la conservo in frigo per qualche giorno, cosi' ce l'ho sempre pronta.
Far soffriggere in una padella lo scalogno tagliato a fettine con la zucca tagliata a dadini, cuocere aggiungendo un po' di acqua, il pomodoro, sale, prezzemolo per almeno mezzora.

Nel frattempo cuocere la besciamella, io avendo eliminato completamente il burro la faccio con una ricetta vegana, usando pero' il latte intero normale.
Metto in un pentolino 400 gr di latte, poi 30 gr di farina e giro con una frusta a fuoco medio, metto sale e noce moscata e quando sta per rapprendersi qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato, spengo lasciandola abbastanza liquida.
Metto nella pentola della besciamella la zucca cotta e frullo con il minipimer.
Cuocere la pasta e condirla direttamente nella teglia da forno, cospargere la superficie con altro parmigiano e cuocere in forno ventilato a 180 per mezzora.

Altra furbata e' quella di cuocere direttamente in delle cocotte monoporzione, cosi' le faccio direttamente personalizzate, per esempio io nella mia ci aggiungo sempre della mozzarella filante!


10 commenti:

  1. Un primo veloce e gustoso,complimenti non ho mai fatto questo formato di pasta!

    RispondiElimina
  2. Da siciliana adoro gli anelletti; hai preparato un magnifico piatto di pasta.
    Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
  3. Ciao Stella,Sicilianissima a rapporto:nata a Palermo da madre Palermitana e papà Catanese e cresciuta nella bella Catania alle pendici dell'Etna "la mia gran Signora"e a 20Km dal mare......Straordinari gli anelletti e ottima questa versione!
    Un caro saluto da Ketty V di zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. L'anelletto/lasagna è spettacolare, con qualsiasi formato una cocottina pasticciata fa sempre la sua "buona" figura, ciao Stella buona domenica :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Stella!!!! favolosa questa ricetta!!!! eh mi sa che non sei l'unica che sta trascurando il blog ultimamente...mi manca proprio il tempo a volte per cucinare perche' non ci sono mai...e open kitchen magazine mi prende veramente tanto tempo. Certo che questa pasta al forno sarebbe perfetta per pranzo! ciaooo

    RispondiElimina
  6. Ciao, che spettacolo questa pasta gratinata! Con la zucca il risultato è assicurato e dentro le cocotte...perfetta!
    baci baci

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella, è un piacere ritrovarti (io sono mancata un pochino).....questa è la mia stagione....cucino la zucca in tutte le salse e la prossima preparazione porterà sicuramente la tua firma! Baci e a presto.

    RispondiElimina
  8. Una pasta meravigliosa, la mangerei adesso!!!!! Complimenti per il blog non potevo andarmene senza iscrivermi tra i tuoi sostenitori!!!!

    RispondiElimina