Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 11 ottobre 2012

baguette con biga



Da quando in casa e' arrivata un'impastatrice planetaria SERIA non faccio altro che impastare tutti i giorni, cosi' tanto per vedere se la spesa ne e' valsa la pena, fino ad ora non e' che ho visto tutta sta differenza, bha!

Ieri mi sono ripromessa di fare delle baguette fragranti e leggere, tutto il contrario di queste, era uno dei primi post pubblicati, e quella ricetta la presi dalla macchina del pane, quindi risale a tantissimi anni fa! Che differenza ragazzi, e' proprio vero che per fare del pane soffice e leggero ci vuole tanta tanta esperienza!

Anche se sono anni che seguo il blog di Adriano ancora trovo le sue ricette molto complicate da seguire, quindi anche se ho seguito i suoi suggerimenti per quanto riguarda la cottura, per quanto riguarda la ricetta mi sono semplificata la vita cosi':

500 gr farina 0
310 acqua
10 gr lievito di birra fresco
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di sale

La sera prima o quando si ha tempo anche nel pomeriggio o a ora di pranzo, insomma se la biga sta in frigo 20 ore anziche' 12 e' anche meglio, mettere in un contenitore a chiusura ermetica 250 gr di farina, sciogliere 5 gr di lievito in 310 gr di acqua tiepida e versarlo sulla farina, girare bene finche' la farina sia tutta amalgamata e mettere il contenitore chiuso nella parte bassa del frigo, o nella parte piu' fresca del vostro.
La mattina dopo tirare fuori l'impasto dal frigo che avra' fatto le sue belle bollicine, e metterlo nella ciotola della planetaria, o dell'impastatrice, o della macchina del pane, con altri 250 gr di farina, altri 5 gr di lievito sciolti in una tazzina da caffe' di acqua tiepida, aggiungere il miele e impastare almeno 20 minuti, aggiungere anche il sale.

Far lievitare in luogo caldo, il forno e' l'ideale, almeno 2 o 3 ore.
Quando l'impasto sara' lievitato capovolgerlo su una spianatoia, sara' molliccio quindi aggiungere una spolverata di farina sopra e sotto e fare le pieghe come spiegato nel blog di Adriano.
Ogni volta che si maneggia l'impasto si dovrebbe aspettare almeno 15 minuti per procedere, in questo modo la pasta sara' bella soffice e alveolata, io non l'ho fatto e infatti nell'ultima foto vedete che l'alveolatura e' poco accennata.
Poi dividere l'impasto in 4, io l'ho pesato per fare delle baguette di peso uguale di 220 gr.
A questo punto dare la forma delle baguette, e qui mi sono vista qualche video su you tube, per la piegatura delle baguette bisogna fare delle pieghe a tre e poi pizzicare il filoncino sotto, e poi le ho messe a lievitare su dei pezzi di carta forno individuali, cosi' poi dopo 40-50 minuti, una volta lievitate di nuovo le ho trasportate nella placca da forno per la cottura.
Una volta lievitate per bene, a volte 40 minuti non sono sufficienti e serve anche un'ora, praticare dei tagli in diagonale sulle baguette e accendere il forno alla massima temperatura con la leccarda del forno dentro.
Dopo circa 30 minuti togliere la leccarda dal forno e mettere le baguette con la loro carta sulla teglia, e cuocere per i primi 10 minuti a 220 gradi ventilato, con una ciotola di acqua sul fondo del forno, dopo continuare la cottura a 200, Adriano consiglia a 180 ma il mio forno mi sembra un po' fiacchino a quella temperatura, togliendo l'acqua e lasciando il forno aperto con il manico di un cucchiaino per altri 15-20 minuti.
Appena tirate fuori dal forno farle raffreddare su una gratella.



16 commenti:

  1. ti sono venute una meraviglia!Bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. Silvia, ma sono bellissime....mi sembra di sentirne anche il profumo! Che mollica fantastica.... sono davvero invitanti!
    Brava!

    RispondiElimina
  3. Noooooooo, non semplificarti la vita! Segui una sua ricetta dall'inizio alla fine, senza cambiare una virgola! Vedrai che risultati! Adesso non hai più scuse, puoi fare anche il panettone!

    RispondiElimina
  4. fantastici questi baguette!

    RispondiElimina
  5. Bellissime,anche per me Adriano è bravissimo ma un pò complicato. Stampo la tua ricetta. Una domanda: sopra le baguette hai spolverizzato con la farina?

    RispondiElimina
  6. Wow! Queste tue baguette sono meravigliose... tra l'altro, io amo gli impasti a lievitazione lunga; quindi, me la segno ben bene e appena il tempo rinfresca un pò la provo! Grazie!!! :o)

    RispondiElimina
  7. Sono bellissime! Io purtroppo con gli impasti faccio ancora troppo di testa mia e combino disastri impressionanti ahahhaha, ma non ho il tempo di star dietro a lunghe preparazioni :-(

    RispondiElimina
  8. Sento già quel profumino di pane che irradia la casa,sono perfette le tue baguette!
    un affettuoso saluto da zagaraecedro.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. Ciao Stella, recentemente ho fatto delle baguette anche io, seguendo le indicazioni dell'ultimo numero di Cucina Italiana, direi che mi sono venute bene, anche se ho usato la macchina del pane.

    Volevo chiederti qualcghe consiglio sulla planetaria che hai acquistato, vorrei regalarmene una prossimamente, ma non so come orientarmi, tu cosa mi consigli, anche in base alla tua esperienza?

    ( Se vuoi puoi anche mandarmi un messaggio privato!)

    buona domenica

    loredana

    RispondiElimina
  10. Exquisito y muy lindo me encanta,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  11. Ciao Stellina panificatrice, io e te dobbiamo fare un contratto... ma non lo scrivo qui nè ;-) lo scriverò da me che è più "intimo" :-)
    Io non panifico più perchè eo ha scovato in Slovenia un pane favoloso così quando va a far benzina fa la scorta. Io ogni tanto guardo sconsolata il mio LM in congelatore e gi dico: non è ancora il momento :-(
    Un baseto.

    RispondiElimina
  12. E invece sei così brava che dovretsi buttarti con le ricette di Adriano. Sono così ben spiegate che è difficile sbagliare Sono sicura che le sue baguette ti verrebbero splendide come queste :) Ma che c'è di più buono del profumo di pane che si doffonde per casa? Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  13. ma quanto brava sei!!!!!'???? grande stella!!!

    RispondiElimina