Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 16 novembre 2012

torta di rose con marmellata di uva fragola e rosmarino



Se aspetto ancora un po' a pubblicare questa ricetta il mio racconto non diventa più tanto credibile, in quanto oramai l'uva fragola sulla pianta dei miei suoceri è un lontano ricordo!

Tutto è cominciato il mese scorso, quando tutte eravamo indaffarate a preparare la treccia dolce del sabato di Eleonora, e come mi riprometto ogni mese, se la ricetta stuzzica la mia fantasia, il che succede quasi sempre, poi rifaccio sempre la ricetta vincitrice o qualcuna di quelle partecipanti che mi colpisce particolarmente, e il mese scorso mi ha colpito questa di Loredana.
Lei pero' nella treccia ha messo gli acini interi di uva fragola, ma io ho preferito la marmellata, in quanto poi i semini mi avrebbero dato fastidio.

Quindi 3 o 4 settimane fa abbiamo raccolto gli ultimi grappoli di uva fragola e il giorno dopo subito, all'istante ho preparato questa meravigliosa torta di rose!



L'impasto è quello che io preferisco, il profumatissimo impasto allo yogurt di Adriano, non so quante versioni ho già pubblicato qui nel mio blog!


Ingredienti per una teglia da 28-30 cm:

500gr farina W 300
(in alternativa: Manitoba per uso non professionale tagliata con 50% di farina 0 per pizza)
100gr latte
150gr yogurt magro
2 uova + 1 tuorlo
100gr zucchero
60gr burro fuso
1 cucchiaio miele
12gr lievito fresco
7gr sale
2 cucchiai rum
Zeste grattugiata di 1 limone


Sciogliamo 1 cucchiaino di miele, il lievito e le zeste di ½ limone nel latte intiepidito uniamo 90gr di farina, mescoliamo e mettiamo al caldo fino a che gonfia (ca. 90’).
Mescoliamo il resto delle zeste allo yogurt.
Uniamo le uova, il tuorlo, metà dello zucchero e tanta farina quanta ne basta per incordare con la foglia. Aggiungiamo lo yogurt in 3 volte, insieme al resto dello zucchero e della farina, che inseriremo gradualmente.
Il miele andrà aggiunto in ultimo, insieme al sale (eventualmente prima del burro, inserito lentamente). Incordiamo, dopodichè aggiungiamo il rum a filo ed impastiamo ancora qualche minuto.
Montiamo il gancio ed impastiamo a vel. 1,5, capovolgendo un paio di volte, fino a che non otterremo una massa lucida, elastica e ben legata.
Copriamo e trasferiamo a 26°, fino al raddoppio (ca 90’).
Io ho fatto l'impasto la mattina e lasciato lievitare tutto il giorno, circa 12 ore, e quando la sera sono tornata a casa e ho aperto il forno il risultato è stato questo:


Vi giuro che ho riaperto e richiuso il forno diverse volte, non ci volevo credere, non so è merito del mio nuovo Kenwood, ma una roba del genere non mi era mai capitata! Talmente lievitato che il piatto si è alzato!

Rovesciamo sulla spianatoia infarinata, diamo un giro di pieghe del tipo 2, senza stringere, e copriamo a campana.
Dopo 15’ stendere l'impasto formando un rettangolo di circa 20 x 50 cm:



e spalmare tutta la superficie con la marmellata di uva fragola e almeno 2 rametti di rosmarino tagliuzzati finemente.

A questo punto arrotolare piano piano il cilindro e tagliare circa 12 pezzi di egual misura, disporli su una teglia con carta forno ben distanziati tra loro.
Far lievitare nel forno al caldo un'altra ora, o almeno fino al raddoppio.


Lucidiamo con 1 tuorlo diluito con un po' di latte e cospargere la superficie di semi di anice, oppure si può anche lasciare senza niente.
Accendere il forno in modalità statica con una ciotola di acqua dentro a 200°C e infornare la torta dopo almeno 10' di riscaldamento.
Cuocere per circa 20 minuti.
Ognuno si regola con il proprio forno, se si lascia anche solo 5 minuti in più si rischia di seccare troppo l'impasto, oppure se si lascia qualche minuto in meno si rischia che poi l'interno rimanga troppo crudo.

13 commenti:

  1. Noooooooooooo...non mi ha postato il commento :( ...dicevo....conosco la ricetta di Adriano, ma mi colpisce da impazzire il colore della marmellata .... buon weekend, cara Flavia

    RispondiElimina
  2. anche mio nonno aveva le piante di uva fragola e facevamo la mamrmellata!mi piace tanto! io ho preparato, una volta dei fiorellini di pasta frolla con l'uva fragola!

    RispondiElimina
  3. ma è stupenda!! chissà il profumo in casa...una coda d'estate in questo tiepido autunno...
    un bacione,
    Vale

    RispondiElimina
  4. Adoro la torta di rose! :o) Ma questo impasto non lo conoscevo... Grazie! :o)

    RispondiElimina
  5. Abbinamento perfetto, immagino! ;)
    Quella marmellata è una vera delizia, il prossimo anno mi preoccuperò di prepararne qualche barattolo...spero ti sia piaciuto l'abbinamento!

    ps ho provato altre 3 ricette...una cannonata!

    RispondiElimina
  6. Adoro i lievitati e quando poi alzano il piatto ancora di più!!!
    Oggi siamo in sintonia, anche se la mia versione è più veloce e salata ^_-

    RispondiElimina
  7. chissà che profumi! anche a me piacciono le ricette dolci col rosmarino..

    RispondiElimina
  8. Ciao Stella, ti ho appena copiato un dolce e tu ne sforni un altro che dovrei riprodurre subito! Intanto guarda questo per il recipe
    http://arbanelladibasilico.blogspot.it/2012/11/un-dolce-copiato-per-un-mare-di-bonta.html
    Bacioni a presto

    RispondiElimina
  9. Ma quanto è buona l'uva fragola?!??
    Mi piacciono queste roselline..mi fatte..forse è proprio il caso di provare!!
    Segno!!
    j.

    RispondiElimina
  10. una meraviglia!!!!! bravissima!!!! :-)))

    RispondiElimina
  11. sicuramente da provare.. sembra venuta meravigliosamente

    RispondiElimina