Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 11 febbraio 2013

panini per hamburgher


Una volta tornati da Londra, mai come questa volta, ho avuto subito voglia di preparare una bella cenetta come quelle fatte li, ebbene si, è la prima volta, visto che notoriamente a Londra ti passa la voglia di mangiare, o meglio, penso che per mangiare bene devi spendere centinaia e centinaia di sterline.

Ma veniamo all'illuminazione.
Da quando ho fatto il corso di cucina messicana ho capito che la salsa guacamole mi piaceva molto.
E da allora la preparo spesso, ma non tanto spesso, visto che poi alla fine tra fiumi di birra, fiumi di nachos per mangiare la guacamole, e fajitas a go go, insomma, la preparo sempre meno.


Invece a Londra, stanchi morti per i chilometri macinati tutti i giorni, ci siamo limitati sempre a cenare in un pub, il classico pub londinese, che aveva non so quanti tipi di birra, 20? 50? ma nel menu aveva si e no 3-4 tipi di hamburgher! Ma che hamburgher! In effetti ho apprezzato questa politica, è meglio avere 5 cose fatte bene anzichè 20 fatte male!
E tra questi, il piatto che ho ordinato più di tutti gli altri, è proprio l'hamburgher messicano, che non è altro che un hamburgher con la salsa guacamole, punto basta.

Poi il piatto era sormontato da una montagna di anelli di cipolla fritti, il ketchup buono buono fatto da loro, e una bella montagna di patate fritte.

Insomma una volta tornata a casa ho pensato che le nostre cenette messicane potevano essere sostituite ogni tanto da questi hamburgher, e che pane potevo scegliere per creare i famosi panini per hamburgher, ma si lui, il metodo tang zhong, trovo che questo tipo di panificazione rende il pane di una morbidezza ineguagliabile, e oramai lo utilizzo per qualsiasi tipo di pane :-)

Per alleggerire un po' questo impasto, visto che nei panini ci va un bell'hamburgher, e tante salse, tra guacamole o ketchup, ho utilizzato l'acqua al posto del latte e messi solo 2 cucchiai di olio anziche 50 gr di burro, insomma, il risultato è sempre eccellente, dei panini belli morbidi morbidi.
Prossimamente posterò anche un'altra cosa preparata con questi panini!


Ingredienti per 7-8 panini:

500 g di farina forte tipo 0 (o 250 manitoba e 250 00)
200 ml di acqua
150 g di water roux
2 cucchiai di olio 
1 cucchiaio di zucchero
5g di sale
4 g di lievito di birra

Per il water roux: (le proporzioni sono 1 parte di acqua e 5 di farina)
30 g di farina
150 g di acqua.

Prepariamo subito il water roux: in un pentolino mettiamo la farina e piano, piano uniamo l'acqua fredda, mescolando per sciogliere tutto senza formare grumi. Poniamo tutto sul fuoco moderato e sempre mescolando, portiamo a 65°C. In mancanza di termometro cuociamo finché il liquido non si rapprende, formando una crema morbida. Appena il composto è cremoso e traslucido, è pronto. Lasciamola intiepidire ed è subito pronta da utilizzare. 


Sciogliere il lievito nell'acqua leggermente tiepida, aggiungere lo zucchero e versare il tutto sulla farina. Impastare come d'abitudine, con la macchina del pane, o la planetaria, aggiungere poi il roux tiepido, l'olio, il sale, lavorando bene l'impasto finchè incorda (almeno 15-20 minuti).
Dopo una prima lievitazione di almeno un’ora stendere l'impasto e dividerlo in 7-8 parti di peso uguale, se volete dei panini giganti di 10-12 cm di diametro, fatene soltanto 6, dare la forma dei panini lasciando le pieghe sotto e adagiarli in una placca da forno, o su carta da forno o su una teglia oleata, lasciare lievitare i panini al caldo dentro il forno per almeno 1 ora o anche 1 ora e mezza, dipende da che temperatura avete in casa, l'ideale è sempre 27°C,
Cuocere i panini a 220°C per 10 minuti e altri 5 minuti a 180°.
Se si vogliono cospargere i panini con i semi di sesamo spennellare i panini con 1 uovo sbattuto con un goccio di latte.

2 commenti:

  1. questo metodo di panificazione mi prende sempre ...dovrò cimentarmi prima o poi... complimenti per le sostituzioni...azzeccate! baci

    RispondiElimina