Cerca nel blog

Caricamento in corso...

lunedì 6 maggio 2013

Quanti modi di fare e rifare la BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO


Questo mese siamo in Grecia a preparare tutte assieme questo meraviglioso dolce di Salonicco di Marina!

Ogni 6 del mese pubblichiamo tutte assieme la stessa ricetta con l'iniziativa Quanti modi di fare e rifare...


La ricetta è uguale identica a quella di Marina, questa la sua ricetta, in rosso le mie modifiche:


BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO

Bughàtsa o boghàtsa è una torta di pasta sfoglia, con farcitura dolce (crema) o salata (carne tritata, formaggio o spinaci). Il suo nome, ma anche la ricetta, deriva dal turco boğaça. 'E arrivata in Grecia coi profughi dall'Asia Minore nel 1922, è diventata particolarmente popolare nella Grecia del Nord e specialmente a Slalonicco e a Sèrres. Quindi a Salonicco, cioè nella mia città nayale, la bughàtsa è la torta di prima colazione per eccelenza. Ci sono tantissimi piccoli negozi che hanno l'orario principalmente mattutino e vendono la buona, odorante e appena cotta bughàtsa di Salonicco. 

Ma passiamo all'opera e vi presento la ricetta :

Ingredienti per 4 persone
per la pasta sfoglia : 200gr di farina manitoba, (io comprata-dovevo consumarla!!!)
                              175gr di farina 00,
                              200ml di acqua,
                              1 cucchiaio di aceto bianco,
                              2 cucchiai di olio di semi,
                              1 cucchiaino colmo di sale,
                              200gr di burro a temperatura ambiente.
per la crema : 500ml di latte,
                    100gr di zucchero semolato,
                    3 cucchiai di maizena,
                    1 vanillina, (io buccia d'arancia)
                    2 tuorli.
per cospargere : zucchero a velo,
                       cannella in polvere. (io solo cannella)

Preparazione : Prima di tutto preparate la crema, perchè deve essere ben raffreddata quando la utilizzerete per la farcitura. Versate 1 tazza di latte in un recipiente e diluite la maizena. In un altro recipiente sbattete i tuorli. Versate il latte restante in un pentolino, portatelo sul fuoco e aggiungete lo zucchero, la maizena diluita e la vanillina. Cominciate a mescolare. Quando la crema comincia ad addensare, ritirate il pentolino dal fuoco e aggiungete i tuorli sbattuti, versandoli a filo e mescolando energicamente. Portate di nuovo il pentolino sul fuoco e continuate a mescolare fino che la crema si addensi. Ritirate dal fuoco e lasciatela raffreddare. Appena sarà intiepidita, coprite la sua superficie con pellicola trasparente, cossichè non si formi la crosta. Preparate la pasta sfoglia con le indicazioni che troverete qui . Certo, potete utilizzare anche la pasta sfoglia già pronta. Su un piano di lavoro infarinato, tirate la pasta sfoglia in una sfoglia di 60x60cm ca. Versate al suo centro la crema, già ben fredda, e ripiegate la sfoglia a modo di busta, formando un quadrato di 35x35cm ca. Trasferite la bughàtsa su una teglia, imburrata o foderata di carta da forno, capovolgendola, così che la parte liscia sarà sull'alto. Spalmatela con un po' di burro e spruzzatela di un po' di acqua. Nel frattempo, preriscaldate il forno ai 250°C. Infornate e abbassate la temperatura ai 230°C. Un quarto d'ora dopo, abbassate di nuovo la temperatura ai 200°C e lasciate cuocere fino a dorare (20 minuti ca). Sfornate e lasciate raffreddare per una decina di minuti. Con un coltello affilato, tagliate la bughàtsa a quadretti. Nei appositi negozi che venodo la bughatsa, c'è un coltello speciale per tagliarla, molto affilato e corto. Cospargetela con abbondante zucchero a velo e cannella in polvere a piacere. Servitela, preferibilmente, ancora calda.

 
Che dire io adoro la crema, adoro la pasta sfoglia, quindi questo dolce mi è piaciuto veramente tanto tanto, e non vedo l'ora arrivi il 6 di giugno perchè finalmente farò i miei primi canederli della mia vita! E' una vita che voglio farli ma non mi decido mai, non so perchè!
Andremo tutti a casa di Antonella a prepararli!




22 commenti:

  1. Kalimera Stella!! Eccoci qui, tutti insieme nella bella ed assolata Grecia ed io sono prontissima ad assaggiare la tua favolosa Bughàtsa! Grazie per averci deliziato con questa golosissima versione e ti aspettiamo il 6 di giugno per preparare insieme i Canederli verdi di Antonella! Un abbraccio la Cuochina

    RispondiElimina
  2. sto assaporando questo dolce in tutte le vostre versioni complimenti

    RispondiElimina
  3. beh quella comprata aiuta anche ihihi ottima cara!

    RispondiElimina
  4. Bellissima la tua bughàtsa Stella! Anch'io amo molto la sfoglia e la crema..non parliamone! Troppo buona!
    Appuntamento con i canderli allora :-) non vedo l'ora! Baci

    RispondiElimina
  5. ciao Stella
    che meraviglia!
    La fotografia della tua BUGHATSA DOLCE DA SALONICCO è bellissima...con le margheritine che spuntano vezzose.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  6. Ciao ! anche io adoro la crema e la pasta sfoglia poi... nn ne parliamo!!! ma anche tanto la cannella!!! infatti il nome del blog è profumo di zenzero e cannella!!! ehehehe
    Bella anche la presentazione!!
    Ciao Dany :-)

    RispondiElimina
  7. non sai che sollievo vedere che non sono stata l'unica ad utilizzare la sfoglia comprata, quasi mi vergognavo!!! evviva la cannella!

    RispondiElimina
  8. Ed eccomi anche qua a deliziare ancora i miei occhi con questa vista deliziosa! :-) Complimenti!!!

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Sono rimbambita??? la risposta è si..dicevo complimenti per l'accostamento arancia cannella..molto azzeccato!!

    RispondiElimina
  11. Ciao Stellina, quelle margherite sono il tocco finale! Bellissima interpretazione, bacione a presto

    RispondiElimina
  12. Stella Stellina: io a forza di venire a trovare tutte queste versioni sono ingrassata di un kg solo a guardare... ma che bella anche la tua!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  13. Hai ragione il connubio sfoglia e crema è irresistibile...
    Anche per noi il mese prossimo saranno i primi canederli, ci vediamo lì!

    RispondiElimina
  14. Brava Stella, ottima la tua bughatsa, la sfoglia ti è venuta benissimo, è un capolavoro!
    Alla prossima coi canderelli, mai assagiati, ma sono tanto curiosa a provarli!

    RispondiElimina
  15. buona vero....da fare e rifare....ci vediamo ai canederli!
    fra

    RispondiElimina
  16. Ottima davvero, anch'io adoro queste materie prime e quindi di conseguenza mi è piaciuto assai...la prossima volta vorrei provare a metterlo in uno stampo da plumcake.. per evitare l'effetto sottiletta...tu che ne pensi? un bacione!

    RispondiElimina
  17. che bella Stella!, anche io la vorrei più alta, buona l'idea di Elena di metterla in uno stampo da plumcake...comunque è buona...un abbraccio

    RispondiElimina
  18. Che bella bughàtsa cicciosa!
    Sarà stata friabilissima, che meraviglia :)))
    Buona settimana carissima

    RispondiElimina
  19. Bellissima e oltretutto buonissima! Ci scommetto che anche da te è stata spazzolata subito, vero?
    Baci!

    RispondiElimina
  20. Complimenti! è uno splendore.
    Buona serata e a rileggerci presto ♥

    RispondiElimina