Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 11 ottobre 2013

hamburger di melanzane vegano


Adoro le polpette di melanzane, ma in versione vegana non le avevo mai pensate, quindi ho colto l'occasione al volo visto che questo mese siamo ospiti nel blog di Cri che è la recipe-tionist di ottobre! Ho anche rifatto i panini di pane arabo ma non avendo il lievito madre ho utilizzato il lievito di birra fresco.
Penso che le rifarò spesso perchè vado matta per la salsa tahina.




Per il pane tipo "arabo":

150 g di farina manitoba

150 g di farina di grano tenero 00
190 ml di acqua 
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 cucchiaino di sale
120 g di lievito madre (io lievito di birra fresco 5 g)
1 cucchiaio d'olio d'oliva extra vergine d'oliva


Inserire nell'impastatrice le farine con il lievito e lo zucchero, azionare alla minima velocità e aggiungere piano piano l'acqua finché non sarà tutta assorbita.
Aggiungere a questo punto il sale e l'olio, impastare il tutto minino 15-20 minuti.
Far lievitare minimo 2 ore, fino al raddoppio.
Riprendere l'impasto dividerlo in 6 parti e con  l'aiuto di un matterello ricavare dei dischi. Appoggiarli su una teglia rivestita da carta forno, coprire con un telo e lasciare riposare tutta la notte. 
La mattina dopo accendere il forno a 200°C e far cuocere per 10 minuti.


Per gli hamburger di melanzana:


3 melanzane

2 cucchiai di tahina
6 cucchiai di pan grattato
basilico
sale
fiocchi d'avena
sesamo
olio extra vergine d'oliva


Tagliare le melanzane a cubetti, inserirle nel cestello per la cottura a vapore e farle cuocere per circa 20 minuti (fino a quando saranno morbide). 
Passare al mixer 5-6 foglie di basilico, aggiungere le melanzane, avendo cura di strizzarle con le mani dall'acqua in eccesso, la tahina e il pangrattato (se il composto dovesse risultare troppo morbido aggiungerne altro). Io ho frullato poco in modo da avere un impasto misto, un po' a tocchetti e un po' cremoso.
Lasciare riposare in frigorifero per circa un'ora. Ricavare degli hamburger abbastanza sottili, passarli nei fiocchi d'avena e nei semi di sesamo e farli dorare in una padella con un filo d'olio d'oliva.
A dire il vero ho provato a cuocerle anche in forno in versione mini cospargendo una teglia con olio e sono venute molto belle, belle croccanti perchè la panatura con i fiocchi di avena e sesamo li rendono davvero particolari!

Servire gli hamburger all'interno del panino con insalata, pomodori e carote grattugiate. Accompagnare eventualmente con della senape di Digione.

4 commenti:

  1. Ottima idea, un hamburger saporito ma con la leggerezza del vegan!

    RispondiElimina
  2. Mmmm...hamburger di melanzane?? L'idea mi piace eccome!! Aspettami, arrivo per pranzo ;)

    RispondiElimina
  3. Stella, scusami tantissimo se arrivo in ritardo ma ho avuto due giorni impegnativi! Questa è una ricetta che avevo adocchiato da Cri e credo sia veramente favolosa a cominciare dal pane . Un buon weekend . baci Flavia

    RispondiElimina
  4. Eccomi! Grazie per essere passata da me e son contenta che la ricetta ti sia piaciuta. Mi dispiace non aver messo le dosi equivalenti per il lievito di birra....lo scordo sempre, ma sbagliando s'impara e prima o poi imparerò!! Buona soluzione anche quella di cuocere gli hamburger in forno, sicuramente più salutare! Un abbraccio cri

    RispondiElimina