Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 6 ottobre 2013

pane allo zafferano per quanti modi di fare e rifare...



Eccomi finalmente all'appuntamento con le mie cuochine, era un po' che mancavo all'appuntamento mensile, e quando ho visto questa ricetta non ho potuto fare a meno di mettere subito le mani in pasta, avevo già preparato del pane allo zafferano ma in versione salata, preparando un bel danubio ripieno di verdure, quindi ero molto curiosa di sapere come sarebbe stato l'abbinamento con il dolce.
Sono dei panini molto profumati e morbidi, se volete leggere la loro storia la trovate in questo blog.
Io li ho trovati deliziosi, mangiati a colazione così semplici semplici o con un velo di marmellata.

PER 18 PANINI ROTONDI da 70 gr


  • Un pizzico grande di filamenti di zafferano (vedi foto sopra)
  • 1 cucchiaio di acqua bollente
  • 150 ml di latte
  • 125 g di burro non salato
  • 100 ml d’acqua
  • 600 g di farina bianca per pane
  • 5 g di sale marino fine
  • 7 g di lievito di birra secco di azione veloce
  • 85 g di zucchero semolato
  • 1 uovo medio
  • 200 g di uva passa
  • 2 cucchiai di miele per la glassa (facoltativo - io omesso)
  • 2 teglie foderate con carta da forno o due stampi per pane di 500 g ben unta con burro fuso. Meglio se avete stampi bassi e lunghi.
Schiacciare i fili di zafferano in un mortaio poi trasferirli ad una piccola ciotola e versarvi sopra l’acqua bollente. Lasciar riposare per almeno un’ora per tirare il colore e il sapore dallo zafferano.
Portare il latte ad ebollizione. Sciogliere il burro nel latte quindi aggiungere l’acqua insieme allo zafferano e la sua acqua. Se la miscela non è tiepida, lasciarla raffreddare.
In una grande ciotola, mescolare la farina, il sale, il lievito e lo zucchero. Aggiungere il latte e l’uovo e mescolare bene.
Trasferire l’impasto sul piano di lavoro non infarinato. Impastare per 5-10 minuti fino a che diventa liscio ed elastico. Per ultimo, incorporare l’uva passa. Io ho impastato con la planetaria per 20 minuti finchè l'impasto era ben incordato.
Rimettere l’impasto nella ciotola, coprire, e lasciare in un luogo caldo fino a quando si raddoppia. Ci vorrà forse due ore o anche di più.
Dopo la lievitazione, trasferire l’impasto sul piano spolverato con un poco di farina e schiacciarlo delicatamente.
Per fare i panini, dividere l’impasto in 18 palline da 70 g l'una. Appiattirle leggermente e mettere sulle teglie, lasciando almeno 3 cm tra loro.
Per fare i pani, prendere metà della pasta, dividerlo in 7 parti uguali e fare delle palline. Mettere nel stampo come mostrato nella foto di sopra. Ripetere con il resto dell’impasto.
Coprire i pani/panini e lasciare raddoppiare. Anche questa lievitazione potrebbe essere molto lenta.
Preriscaldare il forno a 220°C (ridurre per forno ventilato).
Cuocere i panini per circa 15-20 minuti, i pani per circa 30 minuti, o finché saranno ben dorati. Se colpiti sul fondo dovrebbero suonare vuoti.
Per la glassa, mettere due cucchiai di miele e uno cucchiaio di acqua in una padella e portare a ebollizione. Spennellare i pani/panini due volte con la glassa mentre sono ancora caldi.

Arrivederci all'appuntamento con il 6 novembre dove prepareremo tutte assieme la polenta con lo stracotto di manzo di Daniela:


23 commenti:

  1. hai ragione....una vera delizia....bravissima stellina!!!

    RispondiElimina
  2. Buongiorno cara Stella!

    Ci ritroviamo in tanti stamattina
    al goloso richiamo della Cuochina!!
    Per questa ricetta in Inghilterra siam volati
    a preparar con Euan questi panini prelibati!
    All'interno dell'oro hanno il colore
    e al palato un delizioso sapore!
    Ti ringraziano con tutto il cuore Anna e Ornella
    per aver spignattato nella loro cucina bella!
    A novembre, mi raccomando, a cena o a pranzo
    non scordar l'appuntamento con lo stufato di manzo!

    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  3. ciao cara Stella ottima versione...un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Ciao Silvia! Che visione questi bellissimi e "solari" panini, a quest'ora me li gusterei con una bella tazzona di caffè macchiato :))
    baciuzzi!

    RispondiElimina
  5. Certo che anche una versione salata con le verdure e` da provare....e deliziosi vero....hanno apprezzato anche i miei bimbi!
    francesca

    RispondiElimina
  6. Wow, scaldano il cuore questi panini!!!!! Mi piacciono molto: sono morbidi e invitanti. Bravissima!!

    RispondiElimina
  7. Molto belli e morbidi...
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. Stupendi questi panini, complimenti! buona domenica!

    RispondiElimina
  9. ciao Stella,
    sei stata bravissima e sai ......rifaremo anche il tuo splendido danubio salato.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  10. Ci siamo trovate: neanche io ho fatto la glassatura. La tua midolla è bellissima!

    RispondiElimina
  11. Che morbidezza hanno complimenti anch'io sono curiosa di assaggiare la tua versione salata !!!!!
    Un caro saluto :-))?)

    RispondiElimina
  12. io ci avevo fatto la focaccio nn avrei creduto che dolce sarebbe stato così buono! bellissimi i tuoi panini! ciaoo

    RispondiElimina
  13. Ma che belli anche i tuoi sono di un giallo acceso bellissimo! :-)

    RispondiElimina
  14. Sì sono davvero strepitosi per la colazione! Ciao Stellina buona settimana a presto

    RispondiElimina
  15. Appena visto questa meraviglia da Elena ...e mi piace ...anche molto direi... baci Flavia

    RispondiElimina
  16. Bellissimi e molto invitanti, sto scoprendo una versione più bella dell'altra!

    RispondiElimina
  17. Ciao Stella,
    davvero deliziosi, bellissimi anche i tuoi panini, buona settimana!

    RispondiElimina
  18. Che dire? Buonissimi! Per la colazione erano davvero ottimi! Un bacio!

    RispondiElimina
  19. Guarda guarda .... panini!!!!
    Io Treccia, gialla e di zucca, ma sostanzialmente panini dolci!
    Se sono piaciuti come la mia treccia, li rifò così cambio *sapori* :-)
    A presto
    Nora

    RispondiElimina
  20. ma che belli i tuoi panini...certo che ho dato un occhiatina anche al danubio... fantastico, non avevo mai provato la farcitura vegetale....ma mi ispira assai... bravissma !!!

    RispondiElimina
  21. Anche i tuoi panini sono venuti fuori biondini, come i miei! Buonissimi per la colazione ma anche come spuntino!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  22. Che bel colore! E mi sembrano tanto soffici. Complimenti!

    RispondiElimina