Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 25 febbraio 2014

ICED LEMON & POPPY SEED MUFFINS di Delia Smith


Caspita è già passata una settimana dall'ultimo post del gelato che ho pubblicato, non me ne sono minimamente accorta.
Infatti se non scadesse domani il termine per pubblicare le ricette riprodotte dello starbooks non sarei qui!

Da amante dei muffins quando ho visto questi non ho potuto fare a meno di provarli, anche perchè a detta dell'araba più felice del web le erano piaciuti parecchio.

ICED LEMON & POPPY SEED  MUFFINS
di Delia Smith
(per 4-5 pezzi)

150 g di farina
un cucchiaino raso di lievito per dolci
la punta di un cucchiaino di sale
buccia grattugiata e succo di 3 limoni
25 g di semi di papavero
un uovo grande
40 g di zucchero di canna (possibilmente fine)
2 cucchiai di latte
50 g di burro

per la glassa

110 g di zucchero a velo
3 o 4 cucchiaini di succo di limone ( me ne è servito poco di più)


Setacciare farina, lievito e sale sollevando bene il setaccio in modo da areare il composto per bene.
In un'altra ciotola mescolare succo e buccia di limone, semi di papavero, l'uovo, lo zucchero, il latte ed il burro fuso ma portato a temperatura ambiente.
Setacciare di nuovo il composto di farina e farlo ricadere nella ciotola con i liquidi.
La doppia setacciatura è essenziale per una buona consistenza e per amalgamare il tutto, visto che dopo non si può mescolare troppo.
Ora con un cucchiaio di metallo velocemente rigirare il composto dal basso verso l'alto: bisogna essere rapidi, massimo quindici secondi!
Ignorare il fatto che saranno presenti ancora dei grumi: la consistenza finale dei muffins sarà perfetta.
Dividere il composto tra i pirottini di carta messi nell'apposito stampo da muffins ed imburrati.
La ricetta prevede che ne vengano quattro, a me ne sono venuti 6 ma sicuramente perchè in Italia abbiamo i pirottini più piccoli rispetto a quelli americani.
Cuocere a 200 gradi per 25-30 minuti.
Quando sono assolutamente freddi possono essere glassati: mescolare lo zucchero a velo con il succo di limone, un cucchiaino alla volta, in modo da ottenere una consistenza spalmabile, non troppo liquida.
Versare una cucchiaiata abbondante di glassa su ogni muffin e livellarla con una spatolina.
Lasciar asciugare la glassa e servire.
Si conservano un paio di giorni purché chiusi in un contenitore ermetico.


Considerazioni mie:

la ricetta è spiegata minuziosamente, diciamo che è semplice e perfetta ma il risultato finale non mi è piaciuto affatto. Il sapore dei muffins è da effetto "last al limone" in quanto risultano eccessivamente aspri, per non parlare dei 25 g di semi di papavero che sono davvero eccessivi, se avete mamme o suocere in casa con la dentiera evitate caldamente, perchè sono davvero troppi.
Ero talmente delusa che li ho rifatti visto che ne ho assaggiati 2 di numero e il resto li ho buttati, ho messo soltanto 2 limoni e la glassa di zucchero sopra fatta con acqua anziché ulteriore limone, ovviamente ho messo anche solo 15 g di semi di papavero, il risultato è stato leggermente migliore, ma se avete i pirottini piccoli come me e vi vengono 6 pezzi, la glassa per ricoprire sarà poca e vi servirà almeno una dose con 150 g di zucchero al velo per spegnere con la sua dolcezza l'asprezza dell'impasto, insomma, non so se si è capito, che con grande delusione per Delia per me la ricetta è 

BOCCIATA!

Con questa ricetta partecipo allo Starbooks redone di febbraio


15 commenti:

  1. Ciao Stella,
    allora sono più buoni con meno limone, vero?
    Un bacio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si per me uno è più che sufficiente :-D

      Elimina
  2. Evviva la sincerita'...se fossero tutte come te sai quante ricette ci eviteremmo di fare!! Chissa' forse diminuendo ancora i semi di papavero e limone potrebbero migliorare ancora! Buona serata e grazie del consiglio ^__~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bhè lo spirito dello starbook è proprio questo di fare delle critiche alle ricette :-D

      Elimina
  3. troppo pesanti e poco morbidi,concordo con te anche sui semi di papavero,danno anche fastidio,a mio avviso,al palato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quindi li hai fatti anche tu???

      Elimina
  4. Mi spiace che non ti siano piaciuti, ad oggi sono ancora i miei muffins al limone preferiti...ma probabilmente influisce il fatto che io mangi tranquillamente limone a fette.
    Grazie, ti inserisco!

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. bhè non so se sono stata troppo poco "diplomatica" ma quando una ricetta la strappi e pensi di non rifarla mai più è bocciata :-D

      Elimina
  6. carissima, non ho rifatto la ricetta seguendo i criteri… però, penso che non mi piacerebbe lo stesso…
    Cioè, secondo me vengon pesanti anche quelli e un po' duretti, che se mangiati subito non si nota, ma lasciandoli fino al giorno dopo non piacciono più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti lo penso anche io, perchè le ricette supercollaudate dei muffins che eseguo da anni anche non seguendo il procedimento perfetto della miscelazione dei liquidi con i solidi vengono sempre perfetti!

      Elimina
  7. cara stella, che peccato... addirittura strappare la ricetta! direi che il responso non poteva essere diverso!
    adesso però mi hai incuriosita e voglio provare a farli anch'io... il limone non mi dispiace e il papavero lo adoro, quindi forse ho qualche chance in più ;)
    grazie mille, un abbraccio

    RispondiElimina
  8. apprezzo molto le tue critiche, bisogna provare le ricette e avere il coraggio di dire come le troviamo, inutile dire sempre "buonissimo!" se non ci sono piaciute.
    questo è proprio lo spirito dello starbooks, provare, valutare, decidere.
    complimenti!

    RispondiElimina
  9. In effetti 3 limoni sono tanti per soli 150 g di farina; forse molto dipende dalle dimensioni degli agrumi. In ogni caso hai fatto benissimo a dire sinceramente le tue impressioni: è l'esatto spirito dello SB!
    Detto questo ovviamente mi dispiace che non ti siano piaciuti, e anzi ammiro la tua pervicacia nel provare a rifarli usando meno limone e meno semi di papavero: you're a Starbooker inside! :-D

    RispondiElimina