Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 16 agosto 2011

grissini con semi di anice

Se c'e' una cosa che mi diverte di piu' e' proprio preparare i grissini, e si proprio cosi', perche' basta cambiare di 10 gr il loro peso che cambia tutto, fragranza, croccantezza, lunghezza, insomma, quando ho delle cene speciali li preparo volentieri e li uso anche come centrotavola, non trovate che siano molto piu' accoglienti di un semplice mazzo di fiori?

Siamo tornati dal mare da pochi giorni e ho visto che, giustamente, c'e' il deserto in giro, compreso l'esercito delle mie amiche food blogger, quindi sono qui a scrivere questo post con un po' di ansia da prestazione, un po' perche' e' il primo che scrivo dopo tanti giorni, e un po' perche' penso, ma mi leggera' qualcuno? :-D
Questa situazione mi ricorda un po' quei compiti in classe, dove ti trovi sul banco un foglio bianco, una penna in mano e 0 idee :-D

Oramai Gran Canaria comincia ad essere solo un ricordo, e voglio condividere con voi questo scatto, perche' di questa isola ho apprezzato di gran lunga le grandi e spettacolari scogliere a picco sul mare piuttosto che le spiagge, visto che l'isola ne possiede davvero troppo poche e molto spesso di sabbia scura, niente a che vedere con la ventosa Fuerteventura!



Quindi quando mi prendono attacchi di nostalgia e non ho voglia di preparare le mie care ciambelle di San Rocco ciociare, tantomeno ho la possibibilita' di andare a mangiarmele in loco, preparo volentieri questi grissini con i semi di anice!

Per questi grissini ho usato:

250 gr farina 0
250 gr farina di grano duro
12 gr di lievito di birra fresco
270 gr acqua
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
2 cucchiai di semi di anice

Procedimento:

mettere nell'impastatrice le 2 farine, il lievito sbriciolato, e lo zucchero, e cominciare ad impastare aggiungendo l'acqua tiepida piano piano, in modo che la farina la assorba gradatamente.
Una volta che la farina ha assorbito tutta l'acqua aggiungere l'olio e il sale.
A questo punto se volete dei grissini duri e croccanti prendete l'impasto e lavoratelo a mano, perche' deve essere molto duro e asciutto, mettetelo sulla spianatoia infarinata con farina di grano duro e aggiungere solo in questo momento i semi di anice.
Lasciare lievitare in luogo caldo e coperto almeno 2 ore.
A questo punto dividere l'impasto in 2, coprire con pellicola trasparente e far riposare l'impasto in frigo per almeno 30 minuti, prima di preparare i grissini.
Accendere il forno ventilato a 180°, coprire la teglia con carta forno e formare i grissini lunghi quanto la teglia, io in genere li peso, cosi' vengono tutti uguali, altrimenti in cottura se sono di diverso peso, verranno alcuni bruciati e alcuni ancora mollicci dentro.
Se si vogliono ancora piu' grezzi dare una spolverata di farina di grano duro prima di infornarli.
Cottura max 10 minuti.

Conservare in sacchetti di carta per mantenere la croccantezza.

Con questa ricetta partecipo al contest di Alessandra nella sezione SALATI: lievitami il cuore.



13 commenti:

  1. eccomi ci sono io a leggerti e a darti il saluto di ritorno a casa :) io non mi sono mossa da casa ,niente ferie, :(
    questi grissini sono favolosi,una volta ho provato a farli ma è stato un disastro,alcuni mollicci altri bruciacchiati................dovrò provare la tua ricetta.
    ciao un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Arrivo da sud..pieno inverno...
    Ma sai che hai ragione con i grissini..io non li faccio mai e sbaglio proprio, sono belli, buoni, divertenti da mangiare. Adesso rimedio e questi profumati mi piacciono proprio tanto...

    RispondiElimina
  3. presente! Eccomi qui a leggerti e a congratularmi per i tuoi grissini. E' vero sono molto più belli dei fiori come centrotavole e ti dirò che sono anche molto più accoglienti. io non ho mai fatto grissini ma voglio provare. Un bacio

    RispondiElimina
  4. Buoni e croccantini!
    Dolci al punto giusto!
    ci piacciono con i semini....
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Questi tuoi grissini, visto che non ho i semini di anice, voglio farli coi semini di finocchio!!! ;)

    RispondiElimina
  6. Buonissimi Stella, adoro l'anice, li proverò!!!! Un abbraccio e buona estate!

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella.
    Che bello quel mazzo di grissini. Devono essere anche buoni.

    P. S. Che bontà le ciambelle di San Rocco.

    RispondiElimina
  8. Anch'io...alzo la mano e dico "Presente"!!! Sono qui e i tuoi grissini sono MONDIALI. Li proverà. Bravaaaa

    RispondiElimina
  9. Ciao cara, bentornata ;-)
    Che bel posto che hai scelto per le vacanze!
    Cosa credi, c'è tanta gente ancora in giro, il fatto è che il tempo non basta mai per incontrare le amiche blogger.
    Bellissimi i tuoi grissini, concordo: sono molto meglio dei fiori.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. Ciao Silvia.....in ritardo ma ti leggo anche io!!!!!!! io ancora non sono partita....ma spero di riuscire a farlo a settembre(in vacanza almeno...visto che per lavoro sono sempre via comunque)....bellissimi e buonissimi questi grissini!!!! voglio proprio provarli!!!!! ciaooo

    RispondiElimina
  11. Ciao tesorino :-) Giammai...sempre presente, ogni 6 del mese (io la mia versione l'ho pronta ;-) )non è successo nulla, voglio soltanto scendere un pò per poi riprendere il cammino con più energia, voglio bene al mio blog, mi ha dato e mi da molto, e poi non vorrai mica che la dia vinta a chi mi vuole kaputt ;-)

    RispondiElimina