Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 27 gennaio 2012

tagliatelle al profumo di basilico con scampi e pomodorini freschi

-cliccare sulla foto per ingrandirla - 

Questa settimana diciamo che mi sono trovata bene con la mattarello-terapia!
Anzi approfitto per ringraziare Ale, la vincitrice della sfida precedente, che per questo mese di gennaio ci ha sfidato con le tagliatelle rigorosamente stese a mano.
Quasi quasi la nonna papera non la userò più, no vabbè a parte gli scherzi, ora che ho impastato poche uova alla volta è stato un divertimento, ma se devi stendere sfoglie da 5 uova allora ti voglio vedere!

Questo piatto è tanto semplice quanto buono!
Me lo cucinava spesso una mia amica, ai tempi che io uscivo dall'ufficio alle 9 di sera e la mia cena consisteva nell'aprire 4 salti in padella, o se volevo una botta di vitamina nella mia vita, aprivo una busta di zuppa liofilizzata, o se non avevo neanche voglia, mangiavo i resti della pizza a taglio mangiata a pranzo :-)
Sennò c'era lei, Marina.
Che per il suo fidanzato preparava, solo di venerdì eh, dei manicaretti davvero deliziosi, allora per compagnia ci chiamava per condividere, insomma una bontà unica!

Lei prendeva anche dei semplici gnocchi, o pasta acqua e farina, tipo quella pugliese, la condiva con qualche gamberetto, spegneva il fuoco, qualche pomodoro pachino, scioglieva il tutto con un panetto di stracchino scquacqueroso e via! Erano buoni buoni buoni!

Ora io per l'MTC l'ho elaborati così!
Visto che da quando ho preparato gli anelletti alla palermitana dello chef Matranga in questo modo, ho visto che comunque fa molto effetto portare a tavola una pasta sformata in questo modo, allora l'ho fatta in versione con le zucchine, anzichè le melanzane.



Poi visto che mia figlia sta roba non la mangia, allora condendo la pasta al pesto per lei, ho pensato, ma per fare le tagliatelle verdi, perchè non ci metto anche il basilico nell'impasto?
Chissà che profumo!

E infatti così ho fatto!

Pranzo per 3:

2 uova
150 gr di farina 00
150 gr di farina di grano duro
10 foglie di spinaci
10 foglie di basilico
sale

Non so se è più o meno giusto, ma io ho frullato le foglie di basilico e di spinaci leggermente cotti al vapore assieme alle uova, ho unito piano piano il composto alla farina e impastato normalmente a mano per 10 minuti.


Poi ho fatto riposare la pasta almeno 30 minuti al coperto.
Poi ho steso la pasta con il mattarello e fatta asciugare per almeno altri 30 minuti.
Poi ho tagliato le tagliatelle e mentre l'acqua bolliva ho preparato il condimento:

per 2 porzioni ho usato:

500 gr di scampi
3 zucchine grandi
20 pomodori pachino
2 dita di vino bianco secco
100 gr di stracchino morbido
2 cucchiai di olio extravergine
1 spicchio di aglio
qualche foglia di basilico

Far appassire in una grande padella lo spicchio di aglio nell'olio.
Mettere i resti delle 3 zucchine tagliati a dadini piccoli e far cuocere per qualche minuto.
Il resto delle zucchine saranno state precedentemente arrostite su una piastra in fette lunghe (servono per foderare lo stampo per la pasta).
Far cuocere gli scampi per max 5 minuti, sfumare con in vino, salare, e una volta evaporato il vino aggiungere i pomodorini tagliati in 4 e lo stracchino.
Si dovrebbe sciogliere il tutto nel giro di pochissimi minuti.
Una volta lessata la pasta farla saltare in padella, se necessario aggiungere qualche cucchiaio di acqua della pasta.
Se la impiattate subito e la mangiate è il massimo, aggiungendo il basilico a crudo.

Altrimenti io per giocare un po' con l'MTC ho foderato 2 stampini mini da plum cake con la fette di zucchine, messe dentro le tagliatelle e infornate per max 10 minuti in forno a 200°, tanto per sfornare il tutto a forma di plum cake!

28 commenti:

  1. Bella rielaborazione stella e bellissima esecuzione. Complinmenti e grazie
    Dani

    RispondiElimina
  2. belle bellissime e, soprattutto appetitose.
    Visto che mi piacciono tanto i crostacei di copio l'idea.
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nora, allora li hai provati?

      Elimina
    2. Proverò le tue tagliatelle di sicuro anche se solo per me ed il mio cucciolotto... il Martirio non apprezza i crostacei! Meglio per noi!
      Nora

      Elimina
  3. direi che sono bellissime!hai ragione a mano se ne riescono a fare poche...ci vuole tanto tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, ma cosa non si fa per l'MTC!

      Elimina
  4. Complimenti, sono dei primi piatti deliziosi, troppo, troppo buoni!Ciao

    RispondiElimina
  5. Mi piace la numero 1, la numero 2 e pure la 3!!!
    bravissima!!!
    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Loredana! Ma grazie 3 volte allora!

      Elimina
  6. allora...le previsioni meteo dicono che domani nevicherà a Milano e io a cosa penso?? vedo queste meraviglie, una con le melanzane e l'altra con i gamberi e mi dico: l'estate nel piatto!! la voglio!!
    Bravissima Stella! un bacio e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale la neve è arrivata, tu ti stai attrezzando? :-D

      Elimina
  7. Sei stata bravissima sia nell'esecuzione che nella presentazione del piatto! Complimenti! Un bacione e buon week end.

    RispondiElimina
  8. puoi compilare un intero menù con gli esperimenti sulla tagliatella di questo mese!!!
    mi inchino!

    E ne approfitto per segnalarti il mio contest sui dolci senza uova, mi piacerebbe tantissimo avere un tuo contributo, mi piacciono molto le tue ricette!
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cle mi piace il tuo contest, ho già un'ideuzza in mente che farò domani per il pranzo :-)

      Elimina
  9. Speriamo che la "mattarello/terapia" funzioni, almeno avrà rinforzato i pettorali :-D Grande questa versione a plum cake, buon fine settimana genietto compreso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stella, hai ragione, dovevo scriverlo cos'è il "rue" (e tu volevi andare a Masterchef???!!!) a, si, lo so perchè volevi andare, non per imparare a cucinare ;-)
      Il ru è la base per la besciamella, evidentemente mi è scappata una e :-D

      Elimina
    2. Ooooooooooooooooooh! Io e la besciamella siamo un tutt'uno! La faccio anche bendata! Sia chiaro :-D E' la mia avversione verso la cucina francese, ecco! Se posso la evito :-) baci baci, ma ho deciso che non la farò con la besciamella, mi tengo sul leggero! ;-)

      Elimina
    3. Stellaaaaa, ascolta me, non è besciamella :-( io ho messo poca farina nell'olio evo, ho creato una cremina e l'ho aggiunta al radicchio, sennò come la prima versione, il radicchio sempre frullato a crudo e sopra per "ammorbidirlo", l'olio caldo (non bollente)...cappitto mi hai? Un bacione vulcanica, instsncabile, fantasiosa fanciulla :-D

      Elimina
  10. complimenti per la ricetta e la presentazione,è stato un piacere passare dal tuo blog,buona domenica e...ti seguo ciaoooo

    RispondiElimina
  11. Maravillosa receta me encantan las pastas caseras,lucen exquisitas,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  12. Ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al primo contest del blog Fiore di Cappero dal titolo "AL CONTADINO NON FAR SAPERE COME E' BUONO IL FORMAGGIO CON LE PERE" (http://www.fioredicappero.com/2012/01/ecco-il-primo-contest-di-fiore-di.html)

    RispondiElimina
  13. ho sbirciato il tuo blog e devo dire che hai un blog STREPITOSO pieno di ricette da leccare lo schermo.
    Complimenti
    Mi sono unita con piacere al tuo blog che, da oggi, seguirò con costanza se ti fa piacere passa da me

    RispondiElimina
  14. Anche queste sono stupende...una versione meglio dell'altra complimenti!!!!

    RispondiElimina
  15. @ grazie Ninì!

    @ Rosita olà, gracias!

    @ Marco vengo subito a sbirciare il tuo contest allora!

    @ Rosalba ma davvero sei così entusiasta del mio blog?

    @ Elena ma grazie, anche le tue mi sono piaciute molto!

    RispondiElimina
  16. Fermatela, vi prego FERMATELAAAAAAAAAA!!!!! :-D
    (e fermate anche me, prima che divori lo schermo del pc!!!!)

    RispondiElimina