Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 31 gennaio 2012

crumble di arance e cannella (senza uova e senza glutine)


Io in inverno mi ciberei solo di arance!
Tanto che quando le trovo buone ne compro a casse di 10 kg!
Pero' vi rendete conto che almeno qui nel milanese si trovano solo quelle spagnole?
Ma dico io, con tutte le arance buone che ci sono in Sicilia perchè non si trova il modo di trasportarle su per tutto lo stivale, perchè?
Spero vivamente che tutte queste proteste degli autotrasportatori servano almeno a qualcosa, per loro, sia chiaro, non per le mie arance!
Tant'è vero che l'altro giorno le ho trovate italiane, le ho comprate, ma facevano davvero schifo!
Sicuramente non erano sicule!
Non so come mai, tantomeno da dove venivano!
Allora, erano solo un chilo e mezzo, ho pensato di farci una bella marmellata.
Era da tanto che non mangiavamo una marmellata di arance, mio marito ci va matto!
E per farla diversa dal solito ci ho aggiunto 2 stecche di cannella!
Mmmmmmmmm, che profumino che si sprigionava in casa!
Mio marito quando è tornato mi ha chiesto se per caso avevo preparato l'apple pie, dove la presenza di cannella e noce moscata è massiccia!
E allora mi si è accesa la lampadina!
Voglio assolutamente provare a fare l'apple pie senza mele ma con le arance!
Quindi ho cominciato con un crumble, visto l'invito di Cle a partecipare al suo contest

NON ROMPETE LE UOVA



Ho pensato al crumble perchè non sono previste le uova, e di usare farine alternative per porre l'attenzione verso chi è intollerante al glutine, come si è invitati a fare per questo contest. Io non sono intollerante al glutine, quindi se pensate ci sia qualche errore nella ricetta fatemelo presente assolutamente!

Grazie a Cle rettifico quanto ho scritto, perchè nonostante avessi visto che l'avena era tra l'elenco dei non contenenti glutine è ancora purtroppo ancora da evitare dai celiaci per il seguente motivo:

In passato l'avena veniva inclusa tra i cereali tossici per il celiaco,  studi recenti  hanno invece dimostarto che l'assunzione prolungata (fino ad un anno)  di quantità notevoli di avena ogni giorno (50-100 g/ die) non comporta alcuna lesione della  mucosa intestinale del celiaco né la comparsa di sintomi. Nonostante ciò, questo gustoso cereale, non può ancora essere riammesso liberamente alla mensa del celiaco, poichè la gran  parte  dei  prodotti a base di avena, attualmente in commercio, sono pesantemente contaminati da glutine durante la lavorazione, rischio che è alquanto consistente anche per il grano saraceno, in particolare per le farine.

Avevo già provato il crumble alle prugne tempo fa e debbo dire che mi è piaciuto molto, allora visto che siamo arance dipendenti perchè non provarlo con le arance?

Essendo un dolce tradizionale inglese non ce ne sono in giro di crumble alle arance, la maggior parte sono alle mele o alle prugne, e in effetti secondo me, dopo averlo mangiato è proprio per gli amanti, tant'è vero che io ci ho lasciato anche qualche buccia nelle fettine di arance, allora veniamo alla ricetta!

Ingredienti per 2 persone:

25 gr di burro fuso
25 gr di zucchero semolato + 2 cucchiai di canna
15 gr farina di mais fioretto (se volete farlo normale mettere 45 gr di farina 00)
15 gr di farina di mandorle
15 gr di fiocchi di avena
2 cucchiai di mandorle a scaglie da mettere sopra
2 cucchiai di fiocchi di avena da mettere sopra
3 cm di cannella
2 cucchiai di cognac
1 grossa arancia

Procedimento:

Sbucciare l'arancia lasciando, se piace qualche striscia di buccia e tagliarla in 4 e poi a fettine e farla macerare per almeno 1 ora con la cannella sbriciolata, i 2 cucchiai di zucchero di canna e il cognac.
Nel frattempo preparare la pasta unendo la farina di polenta, la farina di mandorle e i fiocchi di avena.
Amalgamare il tutto con il burro fuso, lo zucchero e se piace io ho aggiunto un po' di zeste di arance.
L'impasto deve essere sabbioso.
Mettere la frutta in 2 stampini monodose, io ho preferito uno stampo unico, sbriciolare sopra con le mani l'impasto e aggiungere i 2 cucchiai di fiocchi di avena e le mandorle a scaglie.
Cuocere in forno ventilato a 180° per 40 minuti se si usa uno stampo unico, altrimenti basteranno 30 minuti per gli stampini monodose, comunque poi a occhio si vede che quando la frutta comincia a caramellare è ora di spegnere il forno.


22 commenti:

  1. Mmmmmm arancia e cannella uno degli accostamenti che preferisco!!!
    Grazie per aver partecipato in pausa pranzo aggiorno l'elenco delle ricette!

    Piccola noticina per il glutine, credo che sia contenuto anche nell'avena, quindi la dicitura gluten free credo non sia corretta, più che altro per evitare di servire a celiaci un alimento pericoloso a loro insaputa!
    ;-)

    A presto e grazie ancora, naturalmente ti farò sapere come viene il crumble! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cle, lo sapevo che toppavo :-) Ho corretto in questo post :-)

      Elimina
  2. Ma che bella ricettina...Profumatissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si le arance sono proprio profumate e con la cannella poi, ciao ciao!

      Elimina
  3. Buonissimi i crumble!!! Sia dolci che salati!! E hai ragione, perchè non consumare frutta e verdura italiana??? Che differenza c'è far venire le arance dalla spagna oppure dalla sicilia, in quanto a km???? Ci sono cose che logicamente non si spiegano, è un fatto di interessi e accordi commerciali... che skifo!!
    Scusa lo sfogo, comunque, Stella, questa tua ricetta è davvero da provare!! ;-)
    Franci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franci, è che in realtà forse siamo più vicini alla Spagna che alla Sicilia? :-D

      Elimina
  4. Gnammy, che delizia!Mi piace tanto questo crumble che profuma di buono, anch'io adoro le arance,rigorosamente made in Sud!Baci

    RispondiElimina
  5. mi lasci sempre a bocca aperta...questo crumble deve essere squisito.
    Per le arance hai ragione,ma la Spagna ha più leggi a favore degli agricoltori inoltre il trasporto non ha il costo che si ha in Italia e quindi le loro arance costano meno molto meno
    Quando a settembre sono stata a Como sono andata in un supermercato ed ho visto gli agrumi (spagnoli naturalmente) mmmm erano lucidati (non ti dico le risate io e mia sorella, li abbiamo pure fotografati)e toccandoli si vedeva che erano tutta buccia e poco succo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti in Spagna per molte cose sono meglio di noi, specialmente sugli incentivi sul turismo, ma vabbè non pensiamoci :-(

      Elimina
  6. che buone le arance di sicilia! son d'accordissimo!
    come ottimo è il tuo crumble, l'abbinamento con la cannella lo trovo ottimo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gio, veramente la cannella ultimamente la sto mettendo dappertutto :-) ieri l'ho messa nelle polpette di carne, e anche in un plum cake alla zucca dolce, mha!

      Elimina
  7. Il tuo crumble è splendido...non avrei mai pensato di prepararlo con le arance ...è un'ottima idea...me ne mandi una porzione???? baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, ci sono frutti più ghiotti, lo so, ma per chi le ama come noi :-)

      Elimina
  8. Bene bene bene, la notizia sull'avena mi conforta perchè le ho quasi "sentite" dalla Gaia celiaca perchè avevo commentato da Annina del Giappone che proverò a fare la frolla con la farina di avena..ma io le "sento" sempre da tutti, sono una birbantella :-D
    Crumble profumato, delicato e pieno d'amore, l'ingrediente indispensabile.
    Okkei, dopo aver romanzato il commento ti bacio da un Friuli ventoso ma non nevoso..io volevo fare il pupazzo :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libera se vuoi te ne mando un po' di neve, qui non smette più :-(

      Elimina
  9. Ed ecco un buon modo per utilizzare la mia farina di mais fioretto :) non sapevo proprio come impiegarla, grazie per la ricetta
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziana puoi utilizzarla anche per dei semplici biscotti o la famosa sbrisolona mantovana ;-)

      Elimina
  10. che brava, una ricetta virtuosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia, si diciamo che è stata ben pensata :-)

      Elimina
  11. E si, anch'io avevo letto quello che diceva Gaia Celiaca a Libera, l'avena proprio no!
    Ma da quello che scrivi tu in rosso sembra che anche la farina di grano saraceno non va bene, ma se ha la spiga barrata non può essere contaminata, vero?
    In occasione delle rifatte senza glutine, per non sbagliare, ho essiccato la zucca per farne farina, in quel caso si che è ultra-sicura:-)
    Con o senza fiocchi d'avena, il tuo crumble è fantastico, per di più sento anche l'odore: proprio adesso sto facendo anch'io la marmellata d'arance :D

    Stella, hai fatto le tagliatelle dolci??? Aspettiamo la tua foto ;-)

    RispondiElimina
  12. Ciaoooo...e ci hai messo le mandorle e la cannella pure tu....buonissimo!!! :) se ti capita provalo col rosmarino...a noi è piaciuto molto!
    Un abbraccio! :)

    RispondiElimina