Cerca nel blog

Caricamento in corso...

sabato 8 marzo 2014

finalmente le castagnole di Carnevale


Oggi a Milano si conclude il Carnevale Ambrosiano e lo chiudiamo in bellezza grazie a Loredana  che mi ha fatto scoprire questa ricetta fantastica!
Io sono golosissima, e ai fritti non resisto, ma purtroppo i dolci fritti a casa mia li mangio solo io quindi li faccio raramente!
E come una bambina golosa aspetto pazientemente tutto l'anno che arrivi Carnevale per poter gustare qualche castagnola, che tra i dolci di Carnevale, sono le mie preferite, quelle morbide per intenderci.
Io ho aggiunto un po' di cognac nell'impasto perchè mi piace il retrogusto che lascia, anche nei lievitati per esempio.


Ingredienti per 30 castagnole:

  • 200 g di farina 00
  • 125 g di ricotta
  • 60 g di zucchero
  • 60 ml di latte
  • 2 uova
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di cognac
  • buccia di limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale
  • olio per friggere
  • zucchero a velo per decorare

In una ciotola lavorare la ricotta, la farina setacciata con il lievito, lo zucchero,  il latte, le uova, il cognac, un pizzico di sale e amalgamare  molto bene  fino a formare un composto non troppo sodo.
Coprire e lasciar riposare per un'ora circa ( oppure anche 4/5 in frigorifero). 

Riscaldare l'olio ad una temperatura non troppo elevata, io con la friggitrice ho impostato a 170°, prelevare piccole quantità di impasto con un cucchiaino piccolo, se le farete più grandi rischiate di bruciarle fuori e rimarranno crude all'interno.
Tuffarle nell'olio poche alla volta perchè in cottura cresceranno parecchio, girarle ogni tanto e entro 2 minuti saranno cotte.

Cospargere con zucchero a velo, ovviamente calde hanno un appeal in più, ma mi dicono che il giorno dopo rimangono ancora morbide, io non ho avuto modo di appurarlo, visto che finiscono subito!

2 commenti:

  1. Ciao:-)
    In questi giorni ho scoperto il tuo blog e non so più quante tue ricette ho visto e letto. Mi piace la tua cucina perché ci trovo la tradizione abbinata all'innovazione, alla creatività. Non ci sono ingredienti particolarmente innovativi eppure ogni ricetta che ho visto mi è sembrata innovativa...
    Grazie per condividere le tue creazioni in rete!
    Francesca

    RispondiElimina
  2. P.s. se per caso pubblicherai anche ricette senza glutine e senza latticini, ovvero la mia dieta obbligatoria, sarò felice di vedere le tue idee :-)

    RispondiElimina